Altri Sport

Il dritto vincente è quello di "Adriano Panatta Tennis Invitational" di nuovo in campo per solidarietà

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-10-2013 - Ore 19:15

|
Il dritto vincente è quello di

Un tappeto rosso di vip per salutare il ritorno in campo di Adriano Panatta. Appesa al chiodo la racchetta ormai da anni il campione di tennis si butta in un’altra sfida avvincente, in compagnia del figlio Alessandro. I due hanno organizzato per Banca Generali “Adriano Panatta Tennis Invitational”, un torneo benefico di tennis Vip, riservato a personaggi dello showbiz, top manager, sportivi, giornalisti e top client di Banca Generali. Ad ospitare l’evento sabato 5 ottobre, dalle 11 alle 19, il prestigioso Circolo Canottieri Aniene, presieduto dal Presidente del CONI Giovanni Malagò. Banca Generali devolverà in beneficenza una cospicua donazione all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Hanno subito aderito all’iniziativa Rosario Fiorello, neofita del tennis con cui si cimenta da due mesi con gioia, Paolo Bonolis, Giovanni Malagò, Nicola Pietrangeli, Yuri Chechi, Ciccio Graziani, Paolo Rossi, Andrea Lucchetta, Luca Tiraboschi, il senatore Riccardo Villari, Paola Concia tanto per citare qualche nome. Molti altri, da Luca Cordero di Montezemolo a Renzo Arbore, da Paolo Villaggio a Peppino Di Capri, da Mimmo Calopresti a Max Tortora, più gli ex tennisti della squadra azzurra che vinse la Coppa Davis nel ’76 (con capitano Pietrangeli): Corrado Barazzutti, Paolo Bertolucci e Antonio Zugarelli arriveranno per il dinner di gala e per festeggiare i vincitori. Ventiquattro le coppie che si affronteranno a suon di dritti e rovesci. Gli eliminati potranno rifarsi con un torneo di consolazione tra pari. Lo stesso Panatta offrirà consigli tecnici per chi ama giocare a tennis, ma non è poi così portato. Alle 21 tutti i partecipanti saranno invitati ad un dinner di gala nel ristorante del Circolo di Lungotevere dell’Acqua Acetosa. Non solo un bel momento di ritrovo per i vip che amano partecipare ad eventi solidali, ma un modo per omaggiare un campione di successo dal cuore generoso, sempre in prima linea per rappresentare i valori puliti dello sport.

 

Fonte: noiroma.tv

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom