Altri Sport

Mondiali pallanuoto, gli azzurri agli ottavi

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-07-2013 - Ore 17:15

|
Mondiali pallanuoto, gli azzurri agli ottavi

Il Settebello è una potenza: e si sapeva. Lo ha ribadito anche nella terza gara di girone ai Mondiali. Il Settebello è campione del mondo in carica e partite come questa contro il Kazakistan sono pratiche da sbrigare con ordine e senza troppe palpitazioni e precipitazioni. Segnare il doppio dei gol agli avversari indica chiaramente il dominio dei ragazzi di Campagna non solo in ogni parziale, ma soprattutto in termini di qualità del gioco, di conclusioni a rete.

ORA LA CINA — Movimento in acqua, combinazioni, tiri secchi come quelli di Pietro Figlioli, tiri mancini come quelli di Valentino Gallo, tiri ispirati come quelli di Alex Giorgetti, e molto sacrificio da parte dei centroboa, dei difensori. Insomma, se c’è una squadra che incarna il senso del collettivo completo è proprio l’Italia che si lancia nella seconda fase ad eliminazione diretta con un ottavo di finale abbastanza comodo contro la Cina.

I PROTAGONISTI — “E poi il gioco si farà duro” fa Giorgetti: “Il Mondiale comincia adesso, finora abbiamo fatto le prove”. Concorda anche l’altro cecchino di giornata, Figlioli, che ritrova lo stesso entusiasmo di due anni fa in squadra prima della cavalcata trionfale, con “due anni di esperienza in più” che dovrà servire per non commettere errori”. Tutti a turno stanno dando un apporto e chi non fa mancare mai il nome tra i marcatori è Matteo Aicardi, mentre si segnala anche il debutto del secondo portiere Marco Del Lungo chiamato nel finale in acqua al posto di Tempesti. Far riposare i giocatori in attesa delle sfide cruciali, risparmiare energie è uno dei grandi obiettivi di Campagna, che non teme nessun accoppiamento duro nei quarti (Spagna o Montenegro) perché una squadra detentrice del titolo può solo creare apprensione agli avversari e non viceversa, ancora rispettarli tutti i rivali come Serbia e Croazia.

ITALIA-KAZAKISTAN 12-6 (3-0, 3-2, 2-1, 4-3)

MARCATORI: 2’35” Aicardi s.n., 2’58” Figlioli, 7’58” Aicardi; 9’02” Figlioli, 9’42” Gubarev s.n., 11’00 Giorgetti, 11’28” Ukumanov, 12’23” Presciutti; 20’34” Figlioli s.n., 25’11” Pilipenko s.n, 25’53” Giorgetti, 27’11” Pekovich s.n., 27’53” Giorgetti s.n., 27’01” Gallo, 27’47” Figlioli, 28’13” Koliadenko s.n., 30’22” Koliadenko, 31’06 Gallo s.n. 
ITALIA: Tempesti (Del Lungo), Perez, Gitto, Figlioli, Giorgetti, Felugo, Figari, Gallo, Presciutti, D.Fiorentini, Aicardi, Napolitano. All. Campagna.
KAZAKISTAN: Maximov, Gubarev, Medvedev, Pilipenko, Shakenov, Ahimder, Ushakov, Koliadenko, Ukumanov, Ruday, Manafov, Pekovic; n.e. Shlemov. All. Drozdov. ARBITRI: Peris (Cro) e Abramovic (Mont). 
NOTE: sup.num. Italia 10 (4 gol), Kazakistan 7 (4); usc. 3 f. Figari 28’13”, Pilipenko 30’46.

Fonte: GAZZETTA.IT

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom