Altri Sport

Tennis, Pennetta e Vinci nella storia: all'Us Open finale tutta italiana

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-09-2015 - Ore 21:18

|
Tennis, Pennetta e Vinci nella storia: all'Us Open finale tutta italiana

Flavia Pennetta e Roberta Vinci scrivono la storia del tennis italiano: la finale degli Us Open è loro. La brindisina, testa di serie numero 26, ha sconfitto nella prima semifinale la romena Simona Halep, seconda forza del tabellone, con il punteggio di 6-1 6-3 in un'ora di gioco. Ma l'impresa che sconvolge il mondo del tennis la compie Roberta Vinci: 2-6, 6-4, 6-4 a Serena Williams che interrompe il sogno della statunitense di vincere tutti e quattro i tornei dello Slam nella stessa stagione. E' la prima finale tutta italiana sui campi di Flushing Meadows. Sono cinque le giocatrice azzurra a raggiungere la finale di uno Slam, dopo il successo al Roland Garros di Francesca Schiavone nel 2010 e le finali ancora della Schiavone e di Sara Errani ottenute sempre sulla terra parigina, rispettivamente, nel 2011 e nel 2012.

FLAVIA DOMINA - Match senza storia con l'azzurra sempre a comandare sin dalle prime battute e alla fine autrice di 23 colpi vincenti (16 gli errori), oltre il doppio della romena, ferma a 10 (con 23 errori). Nel primo set dopo che entrambe le giocatrici tengono la battuta nei primi due game l'azzurra infila 5 giochi consecutivi, strappando due volte il servizio alla romena e chiudendo con un perentorio 6-1 in appena 28 minuti, con uno splendido rovescio lungo linea, la specialità della casa. Break 'tricolore' anche in avvio di seconda frazione ma questa volta la Halep non ci sta e mette a segno il contro-break, strappando la battuta a zero alla pugliese.

Si scuote la 23enne di Costanza: grida, si carica, prova a reagire e sale 3-1, strappando una seconda volta la battuta all'italiana. Qui però si scioglie di fronte alla solidità della numero 26 del mondo che infila un altro parziale di 5 game e chiude il match con uno splendido diritto incrociato. Per la Pennetta è la quarta vittoria in cinque confronti diretti con la numero 2 del mondo e per lei ci sono anche i complimenti del fidanzato Fabio Fognini che, su Twitter, esclama: "Strepitosaaaaa".

''RIMASTA SEMPRE POSITIVA'' - "Sono molto felice - ha detto a fine gara la Pennetta - essere qui è straordinario. E' andato tutto bene fin dal primo punto. Anche quando mi sono ritrovata sotto sono rimasta positiva. Tutto mi rende felice e non ho parole per raccontare le mie emozioni. Ho cercato di spingere tanto e sbagliato pochissimo per allontanarla dalla riga di fondo". Superato alla grande anche l'inizio di secondo set negativo. "Non è stato semplice. Ho cercato di mantenere la calma. Ho perso due game nel modo sbagliato. Poi ho ripreso a giocare come ho fatto nel primo set".

IL PRODIGIO DI ROBERTA -  Ma l'impresa incredibile l'ha compiuta Roberta Vinci: nella seconda semifinale la tarantina ha eliminato Serena Williams, numero uno del tabellone e della classifica Wta, con il punteggio di 2-6 6-4 6-4. La Williams, dopo aver condotto abbastanza agevolmente il primo set, ha iniziato a soffrire il tennis della Vinci. Poche prime palle di servizio, ma una costanza negli scambi sofferta dalla statunitense.


Fonte: repubblica.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom