Breaking News

23 anni fa esordiva Francesco Totti

condividi su facebook condividi su twitter Di: Edoardo Bandini 28-02-2016 - Ore 18:59

|
23 anni fa esordiva Francesco Totti

La giornata di oggi è una data 'storica' per il capitano della Roma Francesco Totti. Proprio il 28 marzo 1993, l'attuale numero 10 giallorosso esordiva in Serie A. A lanciarlo fu Vujadin Boskov, che lo fece scendere in campo a pochi minuti dalla fine della partita allo stadio 'Rigamonti' Brescia-Roma. Francesco entrò al posto di Ruggiero Rizzitelli. Il match fu vinto per 2 a 0 dai capitolini grazie alle reti di Caniggia e Mihajlovic. Questo fu un campionato molto deludente per i giallorossi, il primo senza Rudi Voeller: arrivarono proprio Caniggia al suo posto, e anche Mihajlovic, che veniva dai grandi successi con la Stella Rossa. Più precisamente una Coppa dei Campioni, una Coppa Intercontinentale e un paio di scudetti. Arrivò nella Capitale e sulla panchina trovò Boskov, serbo come lui: anche "Vuja" era al suo primo anno a Roma dopo la finale persa di Coppa dei Campioni Sampdoria-Barcellona.

L'attuale tecnico del Milan rimase sbalordito dai colpi di quel 16enne che si allenava sia con gli Allievi sia con la Primavera, e che nel corso della settimana faceva disperare anche i difensori della prima squadra. Allora iniziò, sfruttando gli eccellenti rapporti che aveva con il tecnico serbo, a far buona parola sull’utilizzo almeno per qualche minuto del futuro capitano e leggenda giallorossa. Quel 28 marzo del 1993 ormai il campionato era compromesso: Roma decima, salva e lontanissima dalla qualificazione per le Coppe Europee, mentre il Brescia di Hagi e Lucescu stava sprofondando in Serie B. Quel giorno, come scritto in precedenza, Mihajlovic segnò il suo primo gol con la Roma in serie A, mentre Caniggia il suo ultimo, prima che venisse squalificato per doping. E al 42' del secondo tempo sul 2 a 0 per la Roma, Sinisa si avvicinò a Boskov e gli disse: “Dai fai entrare il ragazzino”. L’ex allenatore del Real Madrid allora seguì il consiglio e disse “scaldati” ad uno sbalordito e giovanissimo Francesco Totti, che era convinto che al posto di Rizzitelli sarebbe entrato Roberto Muzzi. Questo è il simpatico retroscena dell’esordio in Serie A del “Pupone”. Ora però Totti è ai margini del progetto tecnico dell'attuale allenatore Luciano Spalletti, ma oggi potrà festeggiare, perché 23 anni fa iniziò una delle storie più belle del mondo del calcio.

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom