Breaking News

26 febbraio seminario dell'Ordine degli ingegneri su "accessibilità e impatto sulla mobilità dello stadio della Roma"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-02-2015 - Ore 13:07

|
26 febbraio seminario dell'Ordine degli ingegneri su

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma, in collaborazione con l’Associazione Italiana per l’Ingegneria del Traffico e dei Trasporti (AIIT), il 26 febbraio propone ai propri iscritti un seminario tecnico gratuito sul tema del Accessibilità e impatto sulla mobilità del Nuovo Stadio della Roma a Tor di Valle.

Il Nuovo PRG del comune di Roma ha stabilito una stretta integrazione tra la pianificazione urbanistica e quella dei trasporti al fine di migliorare la sostenibilità della mobilità romana.
In sede di redazione dei Progetti urbani, dei Programmi integrati, degli strumenti urbanistici esecutivi, il Nuovo PRG prescrive che dovrà essere prodotto uno studio di impatto sulla mobilità (SIM), comprendente i seguenti elaborati: a) una relazione sugli effetti degli insediamenti sulla mobilità, corredata da idonee simulazioni dei prevedibili flussi generati/attratti nelle ore di punta e nelle ore di morbida dagli insediamenti previsti, al fine di verificare la compatibilità degli stessi con le densità veicolari ordinarie sulla viabilità esistente e l’efficacia delle soluzioni proposte; b) uno studio dei sistemi di trasporto per adeguare le infrastrutture in termini di capacità e condizioni di sicurezza, ai flussi di mobilità indotti dalle nuove strutture insediabili; c) uno studio di fattibilità tecnico-economico relativo alle infrastrutture e ai servizi di mobilità, da verificare, con i soggetti competenti in ordine alla programmazione, realizzazione e gestione degli interventi.
Durante l’elaborazione del Nuovo PRG fu prodotta una Guida per lo studio d’impatto sulla mobilità (SIM). La realizzazione del nuovo stadio della Roma a Tor di Valle ha seguito pienamente le prescrizioni del PRG e i criteri e la metodologia della Guida.
Il seminario riguarderà gli aspetti urbanistici, il progetto del sistema di trasporto su ferro, la viabilità e i parcheggi, la valutazione della ripartizione modale con un modello calibrato in base alle scelte dichiarate dagli abbonati della Roma, e le verifiche trasportistiche effettuate alla macroscala con il software GIS dedicato ai trasporti Transcad e alla microscala con il simulatore Transmodeler del traffico dei veicoli.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom