Breaking News

Spalletti: "Bella vittoria che rimette a posto le cose, vogliamo vincere tutte le partite" (AUDIO)

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-10-2016 - Ore 22:59

|
Spalletti:

Il tecnico della Roma Luciano Spalletti ai microfoni di PREMIUM SPORT:

Vittoria importante se non fondamentale…
"Bella vittoria che rimette a posto le cose. C’erano troppi discorsi, la squadra non aveva fatto benissimo. Andavamo a fasi alterne, questa vittoria ci permette di lavorare con profondità e col tempo che abbiamo potremo fare analisi più dettagliate".

Quali sono i problemi che hanno frenato la Roma finora?
"Ogni tanto è così, ci sono momenti dove non siamo quelli che dovremo essere noi come professionisti per dare un senso al ragionamento di squadra. A volte ci accontentiamo di difendere, gli altri ci fanno correre e poi arriva la fatica".

Manolas?
"Con lui si discute spesso, ha delle potenzialità incredibili. Ha uno strapotere fisico che è straordinario, deve esser bravo a trovare sempre il rendimento giusto per la forza che ha".

Dzeko?
"Dall’inizio dell’anno ho puntato su di lui dicendo che abbiamo bisogno di lui. Una punta con questo fisico dà soluzioni diverse alla squadra. Con lui le abbiamo queste cose. Peraltro Edin ha qualità di giocare tecnicamente e in velocità, a volte non ha il carattere. Ci puoi dare una mano Luca? (ride domandando a Toni in studio). Edin è sensibile, ha bisogno di sostegno. E’ uscito dal campo con la curva che lo osannava. Poi tutti eravamo contenti perché abbiamo vinto una gara contro una grandissima squadra".

Juve?
"Bisogna fare la corsa su di noi. Noi vogliamo vincere tutte le partite, poi se questo equivale a voler vincere lo scudetto o meno ditemelo voi".

Salah?
"Sarebbe da calcio inglese, perchè ha i 60 metri che ti fulminano. Non ha molta fase difensiva, diventa poi difficile per la squadra perchè poi c’è da sopperire alla mancanza di uno come gioco e forza fisica e squadre come l’Inter ti rendono la gara dura".

SPALLETTI A SKY SPORT

La Roma ha reagito bene dopo il gol del pareggio…
"Noi oggi abbiamo vinto una partita contro una grandissima squadra. Entrambe abbiamo concesso troppe occasioni. Ma questo sta nella voglia di far gol e di vincere le partite. Quindi si perde un po’ di equilibrio. Abbiamo reagito dopo che potevamo averla chiusa. Szczesny ha fatto due grandissime parate, ma noi avevamo avuto le palle per andare sul due a zero".

E’ la migliore partita di Dzeko? 
"Ha fatto una grandissima partita, ci ha dato una grande mano. Nel primo tempo non riuscivamo ad entrare e ci chiudevamo, ma lui ci ha creato l’occasioni spizzando i palloni. Salah è stato bravo ad andargli dietro le spalle. Edin è questo qui, è un grande calciatore che ha tutto. E’ molto tecnico e veloce. E’ anche una grandissima persona. Il problema è uno solo e glielo sto facendo capire, qualche volta ci va molle su alcuni palloni. Non si riesce altrimenti ad avere la totalità del suo contributo".

Hai utilizzato Florenzi al posto di Nainggolan, ma perché vuoi i centrocampisti in quella zona di campo?
"Perché loro di possono dare gli inserimenti e sostanza nel centrocampo. Quando hai un trequartista che ti rientra nei mediani, riesci ad avere la lateralità del campo. Puoi tenerli 10 metri più avanti. Quindi puoi avere più soluzioni. Loro sono stati bravi a farlo con Candreva. ti creano incertezza su chi marcare. diventa difficile difendere. Oggi non ci è riuscito molto, ma il compito era questo".

Siete vulnerabili lo stesso in fase difensiva, ogni anno ti cambiano la linea difensiva. Ti daranno mai la possibilità di lavorare con continuità?
"A volte quelli forti te li vengono a prendere. E devi andare a metter mano anche dove non vorresti. Poi io ho anche tre potenziali titolari fuori, Mario Rui, Rudiger e Vermaelen. Su di loro ci si può contare. Sono delle alternative importanti. Però dobbiamo fare meglio perché abbiamo concesso delle palle importanti a loro e non deve succedere".

 

SPALLETTI A ROMA TV

"Roma e Inter hanno fatto vedere di voler vincere le partite, di voler attaccare, di far gioco offensivo. Loro ci sono riusciti meglio di noi, perchè noi non siamo stati bravi come in alcuni momenti. Abbiamo iniziato cercando di fare quello che era il disegno, poi quando abbiamo preso la traversa ci siamo impauriti e abbiamo alzato spesso giocando troppo su Edin. Dzeko oggi ha tagliato sul primo palo, Peres gli ha lavorato la palla nella maniera giusta. Dzeko non è agevolato dai nostri esterni che fanno molte finte prima di crossare. E oggi hanno fatto tutto con i tempo giusti. È stato forte nel pressing, a tenere botta, questo è un Dzeko che ci dà un enorme sbocco. Prendere gol ci ha liberato, ci ha sbloccato. Abbiamo fatto quello che dobbiamo fare sempre e il premio l'abbiamo preso su una palla inattiva, dove siamo stato fortunati ma la volontà era quella. Mi è piaciuto il lavoro di Juan Jesus su Candreva, non gli ha permesso tanto. Ma anche Bruno Peres che ha attaccato sempre Perisic, sfondando sulla destra o Salah. Non mi è piaciuta la fase di palleggio dove dobbiamo fare di più. Vuoi recuperare energie? Devi tenere palla, sennò ci tocca correre". 

Fonte: Premium Sport - Sky Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom