Breaking News

Statistiche 21a Giornata - La Roma si affida principalmente alle palle lunghe, ben 71 volte a partita, con media di passaggi corti (520) eccellente

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-01-2015 - Ore 12:14

|
Statistiche 21a Giornata - La Roma si affida principalmente alle palle lunghe, ben 71 volte a partita, con media di passaggi corti (520) eccellente

La seconda giornata di ritorno può essere il turno delle rivincite. Il Sassuolo, ad esempio, riceve l’Inter e i numeri dicono che dopo i 7 gol di San Siro è stato il Sassuolo a fare un cammino migliore. Poi c’è il Napoli, rimasto a secco all’andata contro il Chievo nonostante gli oltre 30 tiri tentati. E l’Empoli all’andata contro la Roma fu condannato solo da un autogol…

ATALANTA-CAGLIARI

L’Atalanta è la squadra che tira di più da fuori area (53%), il Cagliari quella che tira di più dall’interno dei 16 metri (69%). Non a caso i sardi hanno la seconda migliore SOT di tutta la Serie A con il 37,11%, ma anche la peggiore SOTCON (39,33%). Dal cambio in panchina tra Zeman e Zola il Cagliari ha migliorato di poco la percentuale realizzativa (salita dal 27,3% al 28,4%), ma ha peggiorato la percentuale di salvataggi (dal 61,8% all’attuale 59,6%). Dopo il passaggio a vuoto nella trasferta di Verona, l’Atalanta torna in casa dove segna da sei partite con una percentuale realizzativa del 43,5% (10 gol su 23 tiri nello specchio).

CESENA-LAZIO

Il Cesena ha subito 14 gol nelle ultime 4 partite giocate al Manuzzi, con una percentuale di salvataggi solo del 33,3%: in pratica 2 tiri su 3 sono finiti in gol. Può dunque essere un’altra buona occasione per la Lazio per continuare il buon momento offensivo che vede la squadra di Pioli con i 32,8% di SOT e soprattutto con il 39,5% di realizzazioni nelle ultime sette partite. Anche il Cesena segna comunque da 7 partite consecutive con una percentuale realizzativa addirittura del 45,5% (10 gol su 22 tiri nello specchio).

CHIEVO-NAPOLI

I 33 tiri tentati dal Napoli nell’incredibile vittoria del Chievo al San Paolo restano tutt’ora un record stagionale per la Serie A. Sarà un Chievo diverso? In parte sì, perché se nelle prime 9 giornate la percentuale di salvataggi dei gialloblù era del 67,4%, ora è salita al 73,9%. I tiri concessi, invece, sono molto simili: 153 conclusioni totali dalla prima alla nona giornata, 152 dalla decima alla ventesima, così come 46 sono stati i tiri nello specchio subiti sia nel primo che nel secondo periodo considerato. Il Napoli ha avuto nella percentuale realizzativa in trasferta uno dei talloni d’Achille nel girone d’andata: il 29,5% è inferiore rispetto a tutte le contendenti per il terzo posto.

GENOA-FIORENTINA

Due squadre diverse ma che arrivano allo stesso risultato. Le percentuali di distribuzione delle occasioni create sono infatti identiche per Genoa e Fiorentina: il 38% arriva dalla fascia sinistra, il 35% da destra e il restante dal centro del campo. I viola arrivano però al tiro molto più di frequente: sono ben 335 le conclusioni tentate dalla squadra di Montella (seconda solo alla Juventus) contro le 230 dei rossoblù. La squadra di Gasperini, però, ha percentuali nettamente migliori e a parità di gol segnati (28) si fa preferire agli avversari di questa giornata per SOT (39,13% contro il 30,75%) e percentuale realizzativa (31,1% contro 27,2%).

MILAN-PARMA

Se si guardano alle percentuali complessive, il Parma in trasferta ha una buona efficienza sotto porta con il 31,8% dei tiri nello specchio trasformati in gol. In realtà questa cifra crolla al 18,2% nelle ultime 6 gare lontano dal Tardini, in cui la squadra di Donadoni ha trovato il bersaglio solamente 1,83 volte a partita. I gialloblù sembrano dunque l’avversario giusto per il Milan per ritrovare un minimo di solidità in una fase difensiva che nelle ultime 5 uscite ha concesso ben 16,8 conclusioni di media agli avversari con una percentuale di salvataggi del 68,2%.

PALERMO-VERONA

Palermo e Verona sono due tra le squadre che calciano di più dall’interno dell’area di rigore. I rosanero calciano dall’interno dei 16 metri nel 58% dei casi (e sono la squadra che tira di più dall’interno dell’area piccola, 8%), mentre i gialloblù nel 59% dei casi. I rosanero sembrano poter sfruttare meglio questa cosa. Hanno infatti una percentuale realizzativa del 39% (e del 13,33% se calcolata sulle conclusioni totali, miglior dato di A), mentre quella del Verona si attesta solo al 29,7%. In fase difensiva, però, entrambe concedono tiri facili agli avversari: il Palermo ha infatti la terza peggiore SOTCON del campionato con il 36,57%, il Verona ha la sesta con il 34,56%.

ROMA-EMPOLI

Quale delle due squadre utilizza di più i lanci lunghi? In molti, scommettiamo, sbaglierebbero la risposta. La Roma è infatti la quarta squadra del campionato ad utilizzare maggiormente le palle lunghe, ben 71 volte a partita in media. L’Empoli vi si affida invece solo 53 volte: solo Inter e Cagliari ne fanno un minor uso. Il possesso palla della Roma è però talmente ampio che i giallorossi sono anche la squadra che completa più passaggi corti (520) contro comunque i 436 dei toscani (sesti in questa classifica).

SASSUOLO-INTER

A giudicare dai numeri, il 7-0 dell’andata sembra più lontano di un intero girone. Sassuolo e Inter si ritrovano alla vigilia della rivincita con cifre molto simili sia in fase difensiva che offensiva. Se poi si esclude lo scontro diretto di San Siro, ecco che i numeri danno tutti ragione al Sassuolo. Ad oggi le due squadre hanno cifre quasi identiche per quanto riguarda la percentuale realizzativa sui tiri totali (9,15% per i nerazzurri, 9,6% per i neroverdi), il numero di tiri in porta per gol (ancora 3,03 contro 3,45) e di conclusioni per gol (10,93 contro 10,42). In fase difensiva l’Inter ha una percentuale di salvataggi del 67,5%, il Sassuolo del 67,1%. Molto vicina anche la SOTCON: 32,26% per Mancini, 32,82% per Di Francesco.

TORINO-SAMPDORIA

Il Torino è ora la squadra che utilizza maggiormente la fascia centrale del campo per creare potenziali occasioni da gol (34%, tanti considerando le 279 conclusioni tentate dai granata), la Samp preferisce invece allargare il gioco e passa dal centro solo nel 26% dei casi. La squadra di Mihajlovic ha tirato meno rispetto ai granata (258 conclusioni), ma ha una SOT nettamente migliore: 34,5% contro il 26,16%. Nelle ultime due partite (entrambe vinte in trasferta) la squadra di Ventura sembra aver invertito marcia sotto porta ed è passata dall’avere la peggiore percentuale realizzativa del campionato (19,4%) dopo 18 turni al segnare 4 gol con 6 tiri nello specchio.

UDINESE-JUVENTUS

La difesa della Juventus con il suo 23,6% di SOTCON alla prova dell’attacco con la migliore percentuale di realizzazione casalinga del girone d’andata (44,4%). Un bel banco di prova per Buffon e il suo 84% di salvataggi in trasferta, più di chiunque altro in questa stagione. Nelle ultime due trasferte l’attacco dei campioni d’Italia è stato devastante. Nelle prime 8 partite lontano dallo Stadium, Tevez e soci hanno infatti avuto una percentuale realizzativa del 26,2% (decisamente bassa) e una SOT del 33,87%. Nelle ultime due questi valori sono stati rispettivamente del 50% e del 57,14%.

Fonte: lastatistica.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom