Breaking News

AAA Cercasi Burdisso, De Rossi e Osvaldo

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 16-03-2013 - Ore 12:04

|
AAA Cercasi Burdisso, De Rossi e Osvaldo

La stagione della Roma fino a questo momento ha tradito le attese, dei tifosi e di tutto l’ambiente. Se c’è ancora la possibilità di dare un senso a tutto quanto, le posizioni che contano sembrano ormai ampiamente compromesse.

Le cause sono infinite ed elencarle sarebbe complicato, ma si sa che a scendere in campo sono loro, i calciatori. Ce ne sono tre in particolare, dai cui ci si aspettava tanto, che per motivi diversi non hanno reso al meglio.

Nicolas Burdisso rientrava da un infortunio gravissimo patito lo scorso anno in nazionale.

Il suo ritorno era atteso da tutti e molte speranze erano riposte in lui, che con la sua esperienza avrebbe dovuto guidare tutto il reparto arretrato. In realtà l’argentino non è mai tornato ai suoi livelli, in particolare a quelli che avevano permesso alla Roma di sfiorare lo scudetto nel 2010.

In questa stagione, condizionato anche dall’atteggiamento difensivo di tutta la squadra, è incorso in errori abbastanza evidenti. Ultimo in ordine cronologico quello che ha permesso a Muriel di segnare l’uno a uno al Friuli.  

Discorso a parte per Daniele De Rossi. Sono ormai un paio di anni che non domina a centrocampo, e di lanci millimetrici o potenti tiri da fuori area non se ne vede più neanche l’ombra.

Il rapporto con Zeman non ha facilitato il suo compito, ma la condizione fisica del centrocampista di Ostia ha raggiunto i minimi storici. Poca lucidità, poca grinta, poco di tutto ciò che lo aveva portato a diventare uno dei migliori in Europa.

A difesa di Osvaldo sono rimasti solo i numeri. Ma se 11 gol in campionato non sono pochi vanno considerati tanti altri fattori.

Il rendimento dell’attaccante è sceso in modo evidente, fino a portarlo all’esclusione dall’undici titolare contro l’Udinese. Al Friuli ha avuto l’occasione per ripartire, ma l’ha sprecata malamente mandando fuori un pallone che chiedeva solo di essere messo in porta.

Nel finale di stagione, con un piazzamento europeo da raggiungere assolutamente, c’è bisogno anche del contributo di questi tre campioni, che per motivi diversi non hanno convinto. I tre avranno un’occasione importante domani con il Parma, sempre che Andreazzoli decida di puntare ancora su di loro. 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom