Breaking News

ABETE: "La finale di Coppa Italia è sicura - Il calcio Italiano non attrae investimenti"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-05-2013 - Ore 16:23

|
ABETE:

(Adnkronos) - La finale di Coppa Italia che si giocherà domenica prossima a Roma è stata «legittimata in termini di data, orario e contesto» e pertanto è un evento «sicuro». Lo dice Giancarlo Abete, presidente della Federazione italiana gioco calcio, oggi a margine di un convegno a Milano. «Poi in tutti quanti gli eventi la differenza la fa la qualità dei comportamenti delle persone. A tutti quanti noi si richiede di avere comportamenti di rispetto. Chi non li ha deve essere individuato e allontanato». «L'anno - aggiunge Abete - si deve chiudere bene. È stata una grande difficoltà quella di posizionare l'orario della partita, confermare il giorno fissato. La gente vuole andare allo stadio con lo spirito giusto. La sicurezza deve accompagnarsi alla fruibilità dello spettacolo, perchè chi va allo stadio vuole accedervi con facilità». «Fortunatamente - conclude il presidente - negli ultimi cinque anni gli episodi di violenza sono diminuiti significativamente, i Daspo (Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive; Ndr) sono aumentati significativamente. Il mio auspicio è che si continui in questa direzione» continua ABETE «Dobbiamo riflettere sul perchè il calcio italiano non attrae più investimenti». Lo ha detto Giancarlo Abete a Milano a margine dell'evento 'Il calcio che vogliamò. «Servono nuovi stadi ma bisognerebbe partire da una base di valori che si sposino con gli interessi economici - ha dichiarato il presidente della Federcalcio - Il Parlamento ha un ruolo fondamentale a livello normativo, anche se Juventus e Udinese hanno sfruttato i siti dei vecchi stadi e hanno dimostrato che si può costruirne uno nuovo senza questo aiuto»

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom