Breaking News

Addio Conte-Juventus, Nedved spiega: "Non aveva più le energie giuste"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-07-2014 - Ore 18:58

|
Addio Conte-Juventus, Nedved spiega:

Pavel Nedved ha spiegato i motivi dell'addio di Antonio Conte alla Juventus, negando ogni attrito con la società: "Voleva già dimettersi a maggio, era solo stanco". Nessun litigio e nessuna scintilla con la dirigenza: l'addio di Antonio Conte alla Juventus è stato dettato dalle energie venute a mancare dopo tre scudetti consecutivi conquistati sulla panchina bianconera. Parola di Pavel Nedved.L'ex centrocampista ceco ha spiegato ai media del suo paese le cause della separazione dal tecnico: "Antonio ha dato le dimissioni perché non aveva le energie per continuare non per disaccordi con la dirigenza. Voleva già dimettersi a maggio, ma avevamo parlato e si era convinto di pensarci durante le vacanze. Quando è tornato ha deciso che non voleva continuare".

Nonostante i segnali dati da Conte qualche mese prima, la decisione di pochi giorni fa ha colto ugualmente tutti di sorpresa. Ma i rapporti con la Juventus restano intatti: "Niente di quello che hanno detto i media sulle sue dimissioni è esatto, Conte era semplicemente stanco... La sua decisione ci ha sorpreso, anche se a fine stagione ce lo aveva già detto". Il cambio in panchina modificherà qualcosa sotto l'aspetto tattico, ma Nedved tranquillizza i tifosi negando ogni cessione eccellente: "Il mercato e le strategie adesso non cambiano, non abbiamo intenzione di vendere nessun giocatore importante".

Fonte: goal.com/it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom