Breaking News

Allegri: "Inter in progresso e sarà dura. Tevez? E' un professionista e può cambiare idea"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-01-2015 - Ore 12:48

|
Allegri:

"La squadra è ritornata carica. Avevamo di un pò di giorni di vacanza dopo questi primi cinque mesi, trascorsi con grande intensità. Domani con l'Inter è una partita, a parte che è il classico derby d'Italia, contro una squadra che ultimamente ha fatto dei progressi, ha trovato un pò più di autostima e soprattutto è pericolosa e basta vedere i risultati di ieri, del Barcellona e del Real Madrid". Massimiliano Allegri vuole iniziare bene questo 2015, ma la sua Juventus è attesa da una sfida delicata contro l'Inter di Roberto Mancini. "La prima dell'anno è sempre difficile, è una partita strana, come la prima di campionato: fa risultato solo chi è più concentrato e non è una questione né fisica, né tecnica: sicuramente è una questione di testa", ha spiegato il tecnico bianconero. "Domani sarà difficile vincere, ma dobbiamo farlo. Poi penseremo al Napoli". Allegri non si dice preoccupato delle dichiarazioni di Carlos Tevez che ha dichiarato di non voler rinnovare il contratto alla scadenza. "Tevez è un professionista, non ci vedo nulla di particolare nelle sue dichiarazioni. Manca ancora un anno e mezzo e spesso magari, o a volte, si può cambiare idea, magari ha detto le cose in un momento di rilassatezza. In Italia delle volte andiamo a fare delle dietrologie che servono a ben poco. Siamo dei professionisti e uno può avere tranquillamente l'idea, per motivi suoi, tra un anno di cambiare squadra, o di smettere, o di ritornare al suo Paese. Ma su questo non credo ci sia niente di particolare. E farà il professionista fino alla fine". "Io credo che in America il professionismo sia vissuto in questo modo e credo non facciano tante dietrologie come fanno spesso in Italia. Uno è professionista, lavora per la Juventus e se fra due anni vuole andare da un'altra parte è giusto che vada per la sua squadra, sia per il bene suo che per il bene della società. Il calcio come la vita non si ferma", aggiunge il tecnico. Oggi apre il mercato e l'allenatore della Juve traccia l'identikit dei giocatori cercati: "Stiamo cercando un giocatore che possa operare sulla trequarti e un difensore, ma recuperare gli infortunati ed essere tornati carichi dopo le vacanze è al momento la cosa più importante. La Juve ha possibilità di migliorare ulteriormente con giocatori di grandi qualità tecniche". Allegri è comunque molto cauto per la sfida contro i nerazzurri. "L'Inter è un'ottima squadra, con giocatori in grado da soli di risolvere la partita. Sta guadagnando più fiducia in se stessa, è una rivale sempre pericolosa. Noi nelle ultime partite siamo stati meno brillanti a livello di gioco: dobbiamo migliorare da questo punto di vista". "Per quanto riguarda la situazione infortunati, Caceres e Marrone sono tornati nel gruppo e sono a disposizione -spiega Allegri-. L'unico che è rimasto fuori, al momento, è ancora Barzagli, a parte Asamoah e Romulo che sono quelli che per un pò di tempo non avremo a disposizione. Poi gli altri stanno più o meno tutti bene, quindi domani avrò quasi tutti a disposizione per fare, spero, le scelte giuste". Nessun contraccolpo dopo Doha. "Non c'è. Nel calcio a me piace vincere sempre, però quella di Doha è stata una partita risolta dopo 15 calci di rigore, dove abbiamo avuto tre match-ball, abbiamo fatto una partita dove abbiamo creato, subito qualche tiro in porta di troppo, giocando contro una squadra che ha delle ottime qualità davanti e che tra l'altro incontreremo tra sette giorni, neanche. Dispiace aver perso, però direi che il percorso della Juventus, dall'inizio dell'anno, dal 16 luglio, quando sono arrivato io, è quasi un percorso netto a livello di obiettivi -aggiunge Allegri-. È normale che per farlo netto, bisogna arrivare in fondo visto che ora mancano cinque mesi". "Tempo per sbagliare non ne abbiamo più e più andiamo verso il finale di stagione, più si avvicinano gli obiettivi da raggiungere: la Champions League, il campionato e la Coppa Italia. Quando ci prepareremo per affrontare il Borussia lo faremo con l'obiettivo di andare avanti in Champions".

Fonte: ANSA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom