Breaking News

Allegri: "Nel 2014 non si può giocare su questi terreni...abbiamo perso una partita da polli”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 29-10-2014 - Ore 23:38

|
Allegri:

Massimiliano Allegri dopo la sconfitta al Ferraris della sua Juventus ha parlato a Sky dando molte responsabilità, per la sconfitta della sua squadra al campo di Marassi, ecco le sue parole:

“Abbiamo giocato su un campo impresentabile, non si può giocare una partita di calcio su un campo del genere; un campionato si vince anche con i pareggi, a 30 secondi dalla fine non si può subire un gol. In Italia, per vincere un campionato, non bisogna fare 128 punti ma un punto in più della seconda. Ci sia di lezione. Non si può uscire da un campo del genere con una sconfitta. Lo scontro diretto ce l’abbiamo a favore nostro, avremmo dovuto gestire meglio questo distacco. Il campionato è ancora lungo, ma stasera era un punto importante come quello di Sassuolo. A me piace vincere, non stravincere. Un campionato non si vince in una partita" continua Allegri “Siamo tornati alla condizione fisica delle prime giornate. Contro la Roma stessa abbiamo fatto una partita fisica e tecnica. Oggi il campo ci ha penalizzati, nel 2014 non si può giocare su questi terreni, avevamo un buon bonus sulla Roma e ce lo siamo giocati sapendo che la Roma difficilmente lascia punti per strada...abbiamo perso una partita da polli”.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom