Breaking News

BATISTUTA: "La Roma è una bella squadra, con Francesco è super"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-12-2013 - Ore 13:38

|
BATISTUTA:

Un Gabriel Omar Batistuta a tutto campo, quello che si è concesso alla stampa all'Hotel Croce di Malta, proponiamo uno stralcio di quanto detto, sulla storia con la Roma.

Sulla Roma. “Potevamo vincere di più, per tre-quattro anni, ma sono accadute cose che ci hanno disturbato e non ce lo hanno permesso. C’erano le condizioni per farlo, con quella squadra e con quell’allenatore, in quell’ordine…”.

Su Destro e sugli altri giovani. “Tanti segnano 20 reti una stagione, poi in quella dopo ne segnano 4 e non sai mai che giocatori stai vedendo”.

Su Capello e su Montella. “Non so se abbia preso qualcosa di Capello: il mister era attivo fuori dal campo, il suo forte era quello, soprattutto, sapeva mantenere la concentrazione dei giocatori e gestire gruppi con tanti galli oltre ad esser bravo tatticamente. Non ho mai condiviso un ritiro con Vincenzo, non so come tratti i giocatori, non posso paragonarli”.

Su Fiorentina-Roma. “Stanno andando benissimo entrambe. La Roma ha vinto dieci gare consecutive, ne ha pareggiate due e l’hanno sorpassata. Vincere è difficilissimo; quando ho giocato contro la Fiorentina, in giallorosso, volevo vincere. Non sapevo che avrei fatto il gol, ma io volevo solo vincere. Forse era meglio vincere con un gol di un mio compagno, ma era l’85′ e non ci aveva pensato ancora nessuno…”.

Su Totti. “La Roma è una bella squadra, con Francesco è super. Vorrei avere lo stesso medico di Zanetti e Totti, sono dei fenomeni. Per me vanno anche dallo stesso -scherza Batistuta-, dallo stesso prete… C’è qualcosa che li fa durare, è un bene per il calcio perché quando smetteranno, mancheranno”.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom