Breaking News

Cambiano alcune pedine al vertice, ecco chi sono Richard D'Amore e Mia Hamm

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 27-10-2014 - Ore 19:00

|
Cambiano alcune pedine al vertice, ecco chi sono Richard D'Amore e Mia Hamm

Fuori Di Benedetto e Fenucci, dentro D'Amore e Hamm. La Roma cambia volto, ai vertici della società, salutando quello che era stato il primo presidente dell'era made in USA e uno dei consiglieri più in vista nel primo periodo americano. 

Al loro posto entrano a far parte del Consiglio di Amministrazione due nuovi volti, entrambi di origine statunitense, completamente diversi tra loro. Per signorilità diamo la precedenza alla signora Mia Hamm, 42 anni, ex calciatrice dell'MLS e della nazionale americana.

128 gol in campionato tra North Carolina e Washington e 158 in 275 presenze in maglia stelle e strisce. Niente male, per quella che a detta di molti è stata la più forte calciatrice americana di tutti i tempi avendo vinto ha vinto due FIFA World Player (2001 e 2002) ed è una delle sole due donne incluse nella FIFA 100, la lista dei migliori 125 calciatori di tutti i tempi.

"Francesco Totti è il mio calciatore preferito" disse non molto tempo fa. E poi: "Probabilmente la Roma è la squadra che amo maggiormente. Pallotta? Mio marito gioca a baseball nei Red Sox proprio di Pallotta". Parole che sanno di dichiarazione d'intenti. 

L'altro "uomo nuovo" della Roma è una vecchia conoscenza del presidente. Richard D'Amore, 59 anni, da quasi 30 è specializzato nel settore del venture capital, ovvero investimenti finanziari ad alto rischio. Inizia a lavorare come consulente in Bain & Company, poi passa alla Arthur Young & Company e nel 1982 approda in Hambro, dove resta per 12 anni.

Nel 1994, assieme ad altri soci, fonda la North Bridge Venture Partners, una società che si occupa di telecomunicazioni, software, new media, healthcare e tecnologia dei materiali con sedi a Boston e San Mateo, in California. E non finisce qui. D’Amore è infatti anche direttore di due società hi-tech come Veeco Instruments Inc. (dal 1990) e Solectron Corporation (dal 1985), e siede nei consigli di numerose società di cui North Bridge.

Due new entry importanti, per una Roma sempre più americana

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom