Breaking News

Chiuso Tour USA,ora corsa per arrivare al top

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-08-2013 - Ore 18:20

|
Chiuso Tour USA,ora corsa per arrivare al top

Difesa da rodare e attacco da decifrare, Osvaldo sul mercato.

Di nuovo in Italia, con davanti ancora due settimane di lavoro per arrivare al meglio all'esordio stagionale sul campo del Livorno. La Roma di Rudi Garcia è sbarcata a Fiumicino (ad accoglierla una cinquantina di tifosi) dopo aver concluso la tournee estiva che ha portato Totti e compagni a far visita al presidente Pallotta e giocare tra Stati Uniti e Canada. Il tour precampionato, dopo i successi sull'All-Star della Major League Soccer e sul Toronto, si è chiuso col primo ko per Garcia da quando siede sulla panchina romanista: a battere la Roma 2-1 a Washington il Chelsea di Mourinho, primo avversario di spessore che ha messo in evidenza una condizione fisica non ottimale da parte dei giallorossi. «Abbiamo fatto un buon primo tempo, con un buon possesso palla e qualche interessante azione offensiva. Nella ripresa però non abbiamo più giocato - ha spiegato Garcia, tirando in ballo la fatica - Ma quando una squadra è stanca deve saper giocare un pò di più con la testa, tenere di più il pallone, e questo per me è stato il problema del secondo tempo». Problema su cui Garcia proseguirà a lavorare da mercoledì prossimo a Trigoria. La squadra, infatti, fino a martedì sarà libera da impegni, mentre il 14 riprenderà ad allenarsi con una doppia seduta. Il 18 agosto, poi, ultimo test (probabilmente a Perugia con la squadra di casa) prima della presentazione all'Olimpico (slittata al 21 agosto) e della successiva trasferta di Livorno. L'imperfetta preparazione atletica, però, non è l'unica spia che si è accesa nel motore della Roma. L'ingranaggio da sistemare al più presto è infatti quello riguardante la fase difensiva. I giallorossi hanno sempre subito gol. A pesare sui meccanismi del reparto arretrato è soprattutto la mancanza di affiatamento tra giocatori. I nuovi acquisti De Sanctis, Maicon, Benatia e Jedvaj hanno ancora bisogno di tempo per intendersi con Castan e Balzaretti (Burdisso e Dodò le seconde linee). Diverso il discorso in mezzo al campo, dove Strootman sembra aver già instaurato un ottimo feeling con Pjanic, De Rossi, Florenzi e Bradley. Non a caso, degli 11 gol segnati finora dalla Roma, ben 6 sono arrivati dai centrocampisti. Decisamente meno prolifico l'attacco, dove la situazione resta da decifrare con Osvaldo e Borriello sul mercato, l'inserimento di Gervinho e l'incognita Destro ancora fermo ai box per i problemi al ginocchio. L'italoargentino, che tornerà all'Olimpico per la prima volta dopo il ko in Coppa Italia in occasione dell'amichevole Italia-Argentina del 14 agosto (con lui anche Florenzi, De Rossi e Lamela), ha rifiutato tutte le offerte arrivate a Trigoria (l'ultima quella del Wolfsburg) e sembra in attesa di una mossa da parte di Inter e Napoli. Borriello, invece, è bloccato a Roma da un ingaggio monstre e potrebbe cominciare la stagione in giallorosso senza certezze. Le stesse che vorrebbe capitan Totti, ancora a secco di gol e sempre in attesa di novità riguardanti il rinnovo del contratto. Probabile che, col ritorno nella Capitale, le parti cerchino di accelerare la trattativa che il numero 10 vorrebbe chiusa prima dell'avvio del campionato.

Fonte: ANSA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom