Breaking News

Cit. "E' colpa di Doumbia", la rivincita del bomber ivoriano

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 01-10-2015 - Ore 14:15

|
Cit.

"A Roma non mi sono mai sentito veramente a mio agio, non scendevo in campo con il piacere di giocare a calcio". Parola di Seydou Doumbia, centravanti ivoriano della Roma dal gennaio all'agosto di quest'anno. E come dargli torto, se già alla prima apparizione in giallorosso è stato sonoramente fischiato dai suoi nuovi tifosi, dopo il deludente pareggio a reti bianche contro il Parma

Dopo quattro mesi nella capitale (arrivò a febbraio causa Coppa d'Africa), due gol contro Sassuolo e Genoa, tra l'altro di ottima fattura, l'ivoriano ha deciso di tornare nella fredda Russia per ritrovare motivazioni e sorrisi. 

E lo ha ritrovato eccome, il piacere di giocare a calcio. In questo inizio di stagione ha già messo a segno 9 gol in 10 match, 4 in campionato, 3 nei preliminari di Champions e già 2 nella fase a a gironi, dopo la doppietta di ieri sera contro il PSV. 

Doumbia è stato acquistato da Sabatini per un motivo preciso: aumentare i gol dell'attacco gialorosso. E come dare torto al ds della Roma, che è andato a prendere un signore che segna ogni 107' minuti, valore riferito all'intera carriera dell'ex Young Boys. Numeri importanti, che testimoniano il fatto che questo ragazzo non poteva essere un brocco neanche a gennaio quando la società giallorossa decise di puntare su di lui. 

Nella sua debacle italiana hanno influito anche i fischi iniziali, il rapporto da subito difficile con l'ambiente, causato soprattutto da un impiego forse troppo precoce dopo una Coppa d'Africa impegnativa e un viaggio logorante per raggiungere la capitale. La Roma era in emergenza, Garcia aveva bisogno di frecce in attacco, e mandò subito in campo sia lui che Gervinho

Come sempre nel calcio i numeri vanno presi in considerazione, e l'equilibrio nei giudizi è fondamentale. Di sicuro, se ce ne fosse stato bisogno, Doumbia ha dimostrato di non essere un "bidone", etichetta che si sta togliendo di dosso a suon di gol pesanti, come ha sempre fatto in carriera. 

Fonte: Federico Paolini- Insideroma

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom