Breaking News

Cozzolino, M5S: "Tassare i diritti tv"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 14-10-2014 - Ore 14:42

|
Cozzolino, M5S:

Riordinare i diritti tv per trovare le risorse della sicurezza per gli stadi: è la proposta dell'onorevole Emanuele Cozzolino, del Movimento 5 Stelle alla Camera dei Deputati. "Dal primo momento - ha detto ai microfoni di Cronacadiretta.it parlando del dl stadi approvato alla Camera e che ora dovrà essere valutato dal Senato - ci siamo dimostrati costruttivi su questo decreto, non ci sembrava così malvagio come altri. Poi la successione di eventi in Parlamento ci ha portato a cambiare posizione. Ci siamo concentrati molto sulla questione delle forze di Polizia, avviando anche una specie di tavolo di confronto con tutte le autorità. In merito alla tassazione a carico dei club italiani, noi del Movimento 5 Stelle abbiamo ribadito più volte che non si doveva agire con un decreto, ma piuttosto con un riordino dei diritti sportivi. Se le società mettessero più impegno nel contributo per le Forze dell'Ordine, come proposto dalla legge Turco che voleva tassare i diritti TV, si coprirebbero meglio le spese di sorveglianza. Sarebbe più logico". Col decreto così come è uscito dalla Camera, sottolinea Cozzolino, "le società di calcio potrebbero aumentare il prezzo dei biglietti, come succede ad esempio con le tasse sul petrolio. Io non sono un grande tifoso di calcio, ma mi sembra che qui, parlando di violenza, alcune tifoserie siano anche foraggiate dalle società. Non si capisce bene di chi sia la colpa. Per la sicurezza - in conclusione - dovrebbero contribuire tutti, non solo i cittadini, che magari non sono neanche interessati al calcio". Infine un no alla sperimentazione del taser: "Non si conoscono costi ed efficacia: sarebbe meno pericoloso dotare le forze dell'ordine di spray al peperoncino, rispetto ad un dispositivo che, se usato a sproposito, può anche uccidere".

Fonte: cronacadiretta.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom