Breaking News

De Gregori: "Io sarò grato a Totti non solo per i gol che ha fatto, per le partite che ci ha fatto vincere, ma anche di questo atteggiamento da intellettuale"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 19-02-2016 - Ore 17:12

|
De Gregori:

Il cantautore romano e romanista Francesco De Gregori, in un'intervista ai microfoni di Radio Radio, ha commentato il momento vissuto dal capitano giallorosso Francesco Totti. Queste le sue parole: “Quando diciamo che Totti è a fine carriera diciamo una cosa sbagliata, perché la carriera di Totti appartiene all’uomo e non al calciatore, lui è tutt’altro che alla fine. Ha dimostrato di essere un grande uomo di calcio e per motivi anagrafici ovviamente ora non può più esserlo, non potrà più esserlo. Ma il suo attaccamento alla maglia, allo sport e anche il suo senso dell’umorismo sono cose che continueranno ad accompagnarlo e ad accompagnare noi tifosi. Io ho molto apprezzato di Totti, in questi ultimi tempi, la sua leggerezza nello stare in panchina, il suo non creare problemi, non dire mezza parola sbagliata. Anche il giochetto con Pjanic… questo momento di goliardia all’interno di una partita non risolta, serve a sdrammatizzare tutto ciò che c’è intorno al calcio. Io sarò grato a Totti non solo per i gol che ha fatto, per le partite che ci ha fatto vincere, ma anche di questo atteggiamento da intellettuale. Inconsapevolmente lo è stato e lo sarà sempre di più man mano che andrà avanti. È finita la sua carriera agonistica ma non nel calcio“.

Fonte: Radio Radio

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom