Breaking News

DE SANCTIS: "Mi sono sentito offeso per Dani Alves. Ci sono tante discriminazioni che vanno eliminate"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-04-2014 - Ore 14:23

|
DE SANCTIS:

«Stavo vedendo la partita, ho giocato assieme a Dani Alves, mi sono sentito partecipe di questa offesa che ha subito, ho un grande rammarico. Qui si parla di razzismo e mi viene da associarlo con una profondissima ignoranza». Lo ha detto il portiere della Roma, Morgan De Sanctis, in merito al lancio di una banana in campo, nel match spagnolo tra Villarreal e Barcellona, di cui è stato vittima il suo ex compagno al Siviglia, Dani Alves. «Lo sport ha dimostrato più volte la dissociazione la propria dissociazione da ogni discriminazione - ha aggiunto il giallorosso, nel corso della presentazione al Coni della campagna promossa da Insieme contro il cacro 'la Lotta al cancro non ha colorè, di cui è testimonial-. Si può continuare con atteggiamenti propositivi per combattere questo fenomeno. Fermo restando che ci sono tanti altri tipi di discriminazioni che danno fastidio: devono essere tutte combattute, allontanate e possibilmente ignorate. Solo così si può avere una società migliore»

Fonte: ANSA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom