Breaking News

De Vrij: "Sento parlare del derby dal primo giorno. Non vedo l'ora"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-01-2015 - Ore 17:59

|
De Vrij:

Stefan de Vrij, intervistato dal portalenos.nl, ha parlato del derby con la Roma in programma fra poche ore. Ecco quanto evidenziato da Lalaziosiamonoi: "Sento parlare della partita con la Roma dal primo giorno in cui sono arrivato. I tifosi mi dicono sempre del derby dell'11 gennaio e che è molto importante per loro. Non posso ancora dire se sono più nervoso del solito. In ogni caso, è sempre bello poter giocare un match del genere. La Lazio? Prima del Mondiale non avevo ancora scelto dove andare. Una volta finito, avevo molte opzioni, ma la Lazio era la migliore. Sapevo che qui sarei maturato come calciatore. Io e la mia ragazza ci troviamo benissimo, tutti sono molto gentili con noi. L'italiano? Piano piano sto migliorando, anche se pensavo di impararlo prima. In città, quando sono in un negozio ci sono una cinquantina di persone davanti alla porta. Ma non mi dà fastidio. Ogni tanto mi capita di fare delle foto, ma forse a Rotterdam era anche peggio. La Serie A? Devo dire che in termini di ritmo e passo, non c'è molta differenza con l'Eredivisie. Qui in Italia il calcio è molto più tattico. L'azione va anche lentamente, poi all'improvviso si accelera. Giocare 90 minuti così è molto allenante, soprattutto per un difensore. In Olanda si gioca spesso contro un attaccante che va sempre incontro alla palla, qui ti trovi di fronte a due punte: una viene incontro, l'altra attacca la profondità alle spalle. Un esempio è la partita dell'Olanda contro l'Italia: io e Jeffrey Bruma abbiamo affrontato Immobile e Zaza e non eravamo abituati al loro modo di giocare. Per questo siamo stati sorpresi in un paio di occasioni. Ora non accade più perché leggo molto meglio le situazioni difensive".

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom