Breaking News

Di Carlo all. Spezia: "La sfida con la Salernitana? Daremo il massimo per giocare poi con la Roma"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-11-2015 - Ore 14:18

|
Di Carlo all. Spezia:

Mimmo Di Carlo, tecnico dello Spezia, era presente in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la Salernitana valida per il quarto turno di Coppa Italia. Chi delle 2 passerà il turno, affronterà la Roma. Questa una parte delle sue dichiarazioni apparse sul sito ufficiale ligure acspezia.com:

"Lavorare in questo periodo fitto di impegni non sarà facile, ma noi dovremo essere bravi a sfruttare al meglio gli spazi che riusciremo a ritagliarci; le pillole di lavoro che quotidianamente cerco di infondere alla squadra sono diverse, lavoriamo sia sulla difesa a 4 che sulla difesa a 3 per essere pronti a tutte le evenienze, ma è l'atteggiamento a essere fondamentale, a prescindere dal modulo adottato, perché ciò che veramente conta sono i principi e il carattere che si mette in campo. Onestamente dopo aver visto la partita con il Crotone sono molto fiducioso perché ho visto una squadra quadrata, corta, compatta e aggressiva per quasi tutta la gara, poi magari il finale sarebbe stato da gestire diversamente, ma sono situazioni che miglioreremo. Ora dobbiamo ritrovare la vittoria, è l'unica cosa che può far bene allo Spezia ma la conquista dei tre punti passa attraverso prestazione, atteggiamento e lavoro; la squadra può solo crescere e con essa cresceranno fiducia ed entusiasmo, pertanto domani cercheremo di ottenere a tutti i costi il passaggio del turno, un premio per il lavoro che i ragazzi stanno svolgendo. Dobbiamo lavorare focalizzando l'attenzione nei confronti del nostro obiettivo, sappiamo che anche loro vogliono passare il turno, ma noi cercheremo di dare il massimo perché sappiamo che Roma sarebbe un traguardo importante per tutta la piazza e vogliamo regalarlo ai nostri tifosi, alla società e a noi stessi; voglio una squadra lucida e concentrata, che cerchi sempre di risolvere i problemi e che non faccia dei problemi un alibi e che sappia riconquistare il proprio pubblico, perché noi abbiamo bisogno dei nostri tifosi, di chi spinge sempre per il bene della maglia e ci sprona a dare sempre qualcosa in più. Vogliamo passare il turno per 1000 motivi, ma di certo serviranno sicuramente più attenzione e voglia di cambiare il trend negativo delle ultime uscite, mettendo in campo convinzione e cattiveria agonistica per ritrovare la vittoria e successivamente la continuità".

Fonte: acspezia.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom