Breaking News

Diaspora Parma: contro la Roma il passo d'addio di molti giocatori

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-01-2015 - Ore 11:23

|
Diaspora Parma: contro la Roma il passo d'addio di molti giocatori

Insulti social, snervanti attese e processi civili. Questo il presente e purtroppo quasi certamente anche il prossimo futuro del Parma che, dopo aver perso la stella Cassano, saluterà presto anche il difensore Paletta e tantissimi altri giocatori. Primi tra tutti De Ceglie, Rispoli e Lodi.

I nuovi proprietari albanesi, infatti, non sembrano in grando di onorare gli impegni e se il 16 febbraio non dovessero versare i sei mesi di stipendi arretrati tutti i calciatori del Parma metteranno in mora la società, seguendo così l'esempio di Cassano e giocando probabilmente la partita d'addio all'Olimpico, in casa della Roma.

Per evitarlo ora la Dastraso Holding, proprietaria del club, dovrà versare 18 milioni. In caso contrario, oltre al rischio di vedere i giocatori ottenere lo svincolo, il Parma sarà costretto a pagare i mancati pagamenti con un'ulteriore penalizzazione di due punti in classifica.

Il tutto mentre nè Kodra, nè Taci, nè Leonardi, quest'ultimo convalescente dopo il malore che lo ha colpito nei giorni scorsi, sembrano in grado di dare garanzie alla squadra e al sindaco della città emiliana che aveva chiesto rassicurazioni sulla situazione del club.

Club che, se le cose dovessere precipitare, sarebbe costretto a dichiarare il fallimento, rischiando così di fare la fine del Siena, scomparso dal calcio professionistico. A meno che non si ottenga un default pilotato in stile Bari che permetta ai ducali di ripartire sì, ma solo dalla Serie B. Pena, questa, che anche sportivamente parlando, sembra ormai inevitabile.

Fonte: goal.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom