Breaking News

FONTANA: "Totti e Insigne decisivi."

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-10-2013 - Ore 15:20

|
FONTANA:

Alberto Fontana, ha parlato alla redazione  di Vocegiallorossa.it, esponendo il suo pensiero  sulla gara di venerdi sera che vedrà la Roma affrontare in Napoli in casa. Ecco le sue parole : 
Che sfida sarà Roma-Napoli? 
"Credo possa essere senz'altro una sfida bellissima, tra le due squadre che finora hanno fatto meglio di tutte in questo campionato e che sono due serie candidate alla conquista dello scudetto".

Chi potrà deciderla da una parte e dall'altra?
"Ci sono talmente tanti giocatori che potrebbero rivelarsi decisivi che sceglierne due è difficile... Ma io sono un nostalgico e dico da una parte Totti, mentre dall'altra mi affido più alla gioventù e dico Insigne".

Parliamo di un ruolo che conosci molto bene, quello del portiere. Come giudichi i primi mesi in giallorosso di Morgan De Sanctis?
"Credo che finalmente in quel ruolo la Roma abbia fatto una scelta importante. I portieri che si sono succeduti prima di De Sanctis hanno deluso. In particolar modo credo che gli stranieri abbiano più di una difficoltà a confrontarsi con il nostro campionato e lo abbiamo visto".

Che idea ti sei fatto di Rudi Garcia?
"Devo essere sincero, non lo conoscevo. È stato una bellissima sorpresa e mi è piaciuto fin dalle prime interviste in cui si è presentato. Anche nel privato mi sembra una persona molto umile e che sia in grado di tenere sempre in mano la situazione. Ha ridato fiducia a giocatori che sembravano ormai spompati, coinvolgendoli nel progetto tecnico".

L'obiettivo della Roma è realmente lo scudetto o è più plausibile un piazzamento in Champions?
"Mi aspettavo che la Roma potesse fare bene, ma nessuno si aspettava questi risultati all'inizio. Credo che con questo allenatore, questa rosa e questa città alle spalle i giallorossi non debbano porsi dei limiti e lottare fino in fondo per la conquista del titolo".

Come vedresti un eventuale ritorno di Totti in Nazionale?
"Come ho detto prima io sono un nostalgico e se Totti è in queste condizioni non si può non prenderlo in considerazione. Inutile dire che è un giocatore che può accendere la luce della partita in qualsiasi momento e - anche se non spetta a me decidere - credo che l'eventualità di portarlo al Mondiale debba senz'altro essere presa in considerazione"

Fonte: Tuttomercatoweb.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom