Breaking News

Garcia conosce bene il Bayern

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 30-08-2014 - Ore 17:30

|
Garcia conosce bene il Bayern

"Nella partita di ritorno avevo voluto essere più ambizioso, cercando di proporre il nostro gioco, e perfino di imporlo". Rudi Garcia ha ricordato, nella sua autobiografia, quella notte europea del 7 novembre del 2012, quando andò a fare visita al Bayern Monaco all'Allianz Arena. 

Era l'ultimo Lille del nostro tecnico, una squadra che aveva vinto il campionato due stagioni prima ma che si avviava verso la fine di un ciclo glorioso. Nella partita di andata era finita 1-0 per i bavaresi, con qualche polemica arbitrale per la concessione del calcio di rigore decisivo realizzato da Mueller.

Garcia pensò di non avere niente da perdere nel match di ritorno, e affrontò quelli che poi sarebbero diventati campioni d'Europa a viso aperto. Mettendo in mostra tutte le qualità del suo calcio offensivo che tante volte ha portato risultati positivi. Non quella volta.

Finì 6-1 per gli uomini di Heynckes, con reti di Schweinsteiger, Robben, Kroos, e addirittura una tripletta del "vecchietto" Pizarro. Una prestazione che fece riflettere e non poco l'ex tecnico del Lille: "Sono convinto che rimanendo in difesa ne avremmo presi comunque almeno quattro, avevamo tentato, avevamo fallito." 

Va detto che, con tutto il rispetto possibile, la Roma che affronterà i bavaresi quest'anno sulla carta è più forte di quel Lille, che poteva contare sulle individualità di Kalou e una buona organizzazione di squadra. Con gente come De Sanctis, Maicon, Cole e Keita l'esperienza in campo internazionale non manca, sperando che Garcia ricordi ancora quel 7-11-2012.

Fonte: Tutte le strade portano a Roma-Autobiografia di Rudi Garcia

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom