Breaking News

Gasparri: "Roma come un vascello fantasma"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-05-2013 - Ore 15:45

|
Gasparri:

(Adnkronos) - «Al di là della vittoria della Lazio nel derby con la Roma, per fortuna non stiamo commentando una giornata negativa sotto il punto di vista dell'ordine pubblico. Complimenti a chi lo ha gestito. Ieri la Lazio ha giocato meglio della Roma, geometrie migliori, più pressing, ha vinto meritatamente, e onore alla Lazio. Mentre la Roma è già stata protagonista di una grande impresa, una squadra che non ha una società, che ha un allenatore che è stato lanciato su una panchina grande, non poteva fare più di quanto ha fatto. Avventurosa era stata la strada di Zeman, siamo quindi una sorta di vascello fantasma». Sono le parole del vice presidente del Senato, Maurizio Gasparri, tifoso giallorosso, a 'La Politica nel Pallone - su Gr Parlamentò, dopo la sconfitta della Roma nella finale di Coppa Italia con la Lazio. «Non si sa chi la guida come società, gli americani, la Banca. L'allenatore ha fatto quello che poteva, i dirigenti hanno fatto autocritica ma è una filiera di fattori. Considerando che non si sa chi è l'armatore e il comandante-prosegue l'esponente del Pdl-, e che c'è qualcuno che si trova per caso al timone, considerato questo assetto incredibile, è un miracolo. Le forze imprenditoriali che ci sono a Roma dovrebbero scendere in campo. Possibile che dobbiamo rimanere un vascello fantasma...? Metteremo un cartello: 'Cercasi società. Chi vuole investire lo faccia perchè la città e la società lo meritano. La Roma ha bisogno di una proprietà. Siamo figli di nessuno, ci metteranno in un cestino come si fa con i trovatelli...»

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom