Breaking News

Giannini a Slideshow: "Il primo gol contro la Juve da ricordare. Roma-Lecce? Era una Roma stanca..."

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 11-09-2015 - Ore 19:19

|
Giannini a Slideshow:

L'ex capitano giallorosso Giuseppe Giannini ha partecipato al programma Slideshow di Roma TV, nel quale ai protagonisti vengono mostrate foto significative della loro vita da commentare:

Foto di Giannini da piccolo
Da piccolo, credo 5 anni, col pallone. Iniziavo già ad avere contatti con la materia prima

Foto con le giovanili della Roma
Credo sia un torneo di Viareggio, con la maglia sempre della Roma. Carnevale c'era, il fratello di Andrea: eravamo una buona squadra e vincemmo quel torneo

L'esordio
Roma-Cesena, il gol che fecero loro all'Olimpico. Io entrai a inizio secondo tempo, questa partita ha segnato la mia carriera. Loro partirono in contropiede su un malinteso tra me e Falcao.

Foto di gruppo
Una foto importante, venivo inserito in questa squadra che fece molto bene in Coppa Campioni arrivando in finale e l'anno prima avevano vinto lo Scudetto. Quell'anno si apprestava a giocare l'attuale Champions, poi persa in finale col Liverpool

Foto con Viola
Il mio secondo padre è stato, avevamo un rapporto molto freddo. Avevo intuito il suo carattere e lo snobbavo. Quando entrava a Trigoria io mi allontanavo e non lo cercavo e allora mi cercava lui. Giocavo su questo. Così è nato questo rapporto importante con lui. Venne a mancare e fu una perdita dolorosa per tutti

Foto di un gol
Il mio primo gol in Serie A, fatto a Torino contro la Juve: i rivali di sempre. In quegli anni la Lazio era in B, Juve-Roma era il derby d'Italia. Non dovevo giocare, poi Falcao aveva dolori al ginocchio e uscì fuori questo gol, per me importante. Primo gol in Serie A a Torino è una cosa da ricordare

Roma-Lecce
Il Roma-Lecce famoso, una partita molto chiacchierata da tutti: dicevano che alcuni di noi avessero boicottato. Mi ricordo benissimo a Pisa, facemmo già fatica lì dove all'inizio perdevamo e poi vincemmo 3 a 1. Era una Roma stanca, arrivammo a questa partita sicuri di vincerla facilmente e invece svanì un sogno per tutti

Rudi Voeller
Un napoletano, in senso buono. All'inizio ebbe problemi a Roma, e io gli sono stato vicino. Non riusciva a correre perfettamente, venne operato e poi esplose, diventando il tedesco volante.

Fonte: Roma TV

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom