Breaking News

Iago Falque ad InsideRoma: “Totti? Fa ancora cose che sa fare solo lui. Posso giocare anche interno di centrocampo” (Video)

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-03-2016 - Ore 11:59

|
Iago Falque ad InsideRoma: “Totti? Fa ancora cose che sa fare solo lui. Posso giocare anche interno di centrocampo” (Video)

DA TRIGORIA – GABRIELE NOBILE  E MASSIMO DE CARIDI – Nel corso del “Media Day” organizzato dall’As Roma per i siti, abbiamo avuto il piacere di intervistare, in esclusiva per i lettori di Insideroma.com, l’esterno offensivo spagnolo Iago Falque. Queste le sue dichiarazioni ai nostri microfoni: 

Tu che hai giocato nelle giovanili di Barcellona, Real Madrid e Juventus, cosa pensi che manchi alla Roma per arrivare a quei livelli?

“Penso che, per quello che ho visto io da quando sono arrivato, la Roma sta crescendo tanto e che ha grandi giocatori. Piano piano la Roma arriverà al livello in cui deve essere per quello che chiedono la città, la squadra ed i tifosi”.

Stampa e parte dei tifosi ma specialmente la dirigenza non sono pienamente convinti di rinnovare il contratto di Totti per la sua età. Tu che sei in campo e lo vedi tutti i giorni sia in allenamento che durante le partite, ritieni che il capitano possa esser ancora utile alla squadra?

“Sì, certo. Lui si allena tutti i giorni con noi, se non fosse stato utile.. lui è il più intelligente di tutti ma sono discorsi che rimarranno tra la società e lui. Noi come calciatori e come compagni, speriamo che rimanga, quello sicuro. Voi non potete vedere l’allenamento, però lui fa ancora delle cose che solo lui fa”.

Ad inizio stagione, tu e Digne formavate una grande coppia sull’out di sinistra, però dopo l’infortunio, sia con Garcia che con Spalletti non hai trovato la stessa continuità e quando sei stato impiegato, hai giocato come interno di centrocampo. Pensi che questo nuovo ruolo sia una nuova soluzione tattica per te o ritieni che il tuo ruolo sia quello di esterno offensivo?

“Sì, può esser una soluzione tattica per me. Dopo l’infortunio avevo perso molta forza sulla mia gamba per questo problema ed allora ho perso tanta brillantezza ed allora può essere una soluzione perché a centrocampo non hai bisogno di quello spunto di cui hai bisogno in attacco. Può esser una soluzione e penso che io posso farla perché si adatta abbastanza bene alle mie caratteristiche. Penso che posso fare tutti e 2 (i ruoli, ndr.). Penso che nelle altre stagioni in cui non ho avuto quel problema, sono riuscito a fare molto bene anche davanti e penso che posso farlo anche in una squadra importante come la Roma”.

Riallacciandomi a queste tue ultime parole.. Hai avvertito il passaggio da una realtà importante ma un pochino più piccola come quella di Genova ad una grande piazza come quella di Roma?

“No, al contrario. Penso che per me è stato un periodo molto difficile dopo l’infortunio, soprattutto un mese dopo, quando ho ricominciato e ho sentito che non avevo forza (si tocca la gamba per indicare dove gli mancava, ndr.) ed avevo perso questa (la forza, ndr.) che avevo, però quando sono arrivato qui penso di aver fatto delle grandi partite ed allora penso che non ho sentito la pressione, al contrario mi ha dato la spinta e qualcosa in più. Dopo è vero che il mio livello si è abbassato tanto ed in una squadra come la Roma, lo paghi molto di più che in altre squadre. Questo sicuro”.

Uscendo dal mondo del calcio. Sappiamo che tua madre è una senatrice del PSOE, volevamo sapere se anche tu ti interessassi di politica e che cosa pensi degli attentati prima di Parigi ed in questi giorni, quello di Bruxelles.

“Sì, soprattutto seguo tanto la mia mamma, questo sempre. Ho vissuto sempre con questa idea politica ed allora seguo la politica. Sugli attacchi, dico che bisogna sedersi a pensare come risolvere questo grosso problema che viene da lontano quale può esser la soluzione per risolvere queste cose che possono succedere sia in Francia che in Belgio, che in Siria ed in tutte le parti del mondo. Non hanno senso”.

 

Fonte: a cura di Gabriele Nobile e Massimo De Caridi per insideroma.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom