Breaking News

Il Napoli beffato da Cassano si è giocato tutta la dote di complimenti. Il Milan fischiato e contestato ormai va a rotoli, spompato come i rigori di Balotelli…

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-11-2013 - Ore 23:47

|
Il Napoli beffato da Cassano si è giocato tutta la dote di complimenti. Il Milan fischiato e contestato ormai va a rotoli, spompato come i rigori di Balotelli…

Il Milan assediato
Fischi, contestazioni, striscioni pesantissimi, gli ultras che addirittura bloccano le uscite del garage di San Siro. E’ abbastanza inquietante il Milan che non riesce a battere il Genoa in dieci uomini per più di metà partita. Mario Balotelli, che pure continua a fare delle buone partite come impegno ma che non riesce più a far gol, e che mette un rigore fiacco e innocuo nelle mani di Perin è la fotografia del Milan di oggi. Una squadra che fatica a mettere il naso oltre la metà classifica, con dei grandi giocatori, posto che siano ancora grandi e ne dubito molto, spompati e intristiti. Il Milan, già 5 sconfitte (Verona, Napoli, Juventus, Parma e Fiorentina) più questo 1-1 col Genoa che praticamente lo equivale, sembra aver imboccato una strada senza via d’uscita, va avanti con delle fiducie a tempo a Massimiliano Allegri. Che ha la sua responsabilità certo – almeno qualcosa più di questo il Milan deve valere – ma è tutto il castello rossonero che sta tremando, dal vertice berlusconiano, passando per Galliani, fino a una squadra che prende più schiaffi di quanti non riesca a darne. Alla fine a farne le spese sarà l’allenatore che non riesce a trovare il capo della matassa, come era riuscito a fare gli scorsi anni.

Il Napoli a marcia indietro

Antonio Cassano va segnare il gol della vittoria del Parma al San Paolo mentre la difesa del Napoli si apre davanti alle sue gambe, manco fosse il Mar Rosso a spalancarsi davanti a Mosé. Forse il Napoli era ancora intontito dai tre gol della Juventus di due settimane prima, forse pensava alla partita di Champions League col Borussia Dortmund (e gli stessi pensieri doveva magari la squadra tedesca che ne ha presi 3 in casa dal Bayern), sicuramente il Napoli di Benitez almeno qualcosa più di un raffreddore ce l’ha. Comincia a sbagliare troppe partite, fatica a gestire il campionato e la Champions insieme, il turn over fa cilecca visto che Hamsik viene risparmiato, entra e si fa male subito. Higuain si ritrova solo là davanti a sbattersi abbastanza inutilmente. Il Napoli sta rapidamente perdendo colpi e continuando di questo passo anche parecchio del credito che si era conquistato a inizio stagione. Tempi duri in arrivo.

Fonte: bocca.blogautore.repubblica.it

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom