Breaking News

Il segreto della Roma? Giocare senza centravanti

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 30-09-2013 - Ore 17:15

|
Il segreto della Roma? Giocare senza centravanti

Tanti punti di riferimento per il gruppo, pochi punti di riferimento in campo per gli avversari. E' questa la Roma di Garcia, che dopo le prime sei giornate di campionato ha stupito e affascinato tutti. 

Il tecnico francese ha optato per una cura semplice quanto vincente, per far rialzare la testa ad una squadra che nella scorsa stagione accumulava delusioni. Quando hai a disposizione un giocatore come Totti, non c'è altro da fare che metterlo al centro delle azioni d'attacco della squadra. Proprio lì, dove con le sue giocate può mandare in porta i compagni ed arrivare al tiro a sua volta.

Se poi c'è gente come Florenzi, Ljajic e Gervinho il gioco è fatto. Giocatori capaci di inserirsi negli spazi e di concludere in porta con successo. Lo testimoniano i tre gol a testa per ciascuno di loro, nei quali il capitano ha quasi sempre messo il piede. Sei sono gli assist di un Totti che non vuole smettere di essere decisivo. 

Proprio come la Roma non vuole smettere di vincere. E' vero che gli avversari incontrati non sono nell'elite del calcio italiano, ma è anche vero che qualche vecchio saggio diceva che i campionati si vincono contro le piccole. Ma non ditelo a Garcia, perchè quando si parla di scudetto lui non vuole proprio capire. 

 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom