Breaking News

Jennifer Wegerup (Aftobladet): "Mie parole mal interpretate, non è stata una cosa detta dal Ibra, ma soltanto una mia idea"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 31-12-2014 - Ore 11:54

|
Jennifer Wegerup (Aftobladet):

Parla ai microfoni di Teleradio Stereo Jennifer Wegerup, la giornalista del quotidiano svedese Aftobladet, amica di Zlatan Ibrahimovic, intervistata da Augusto Ciardi, che ha voluto chiarire il suo pensiero circa le dichiarazioni su Ibra che hanno fatto il giro di tutta Europa, eccono nel dettaglio le sue parole: “Siete voi a Roma che avete fatto tutto questo casino. Ibrahimovic alla Roma è un mio consiglio che mi sento  di dare ad un giocatore che conosco da 11 anni, ma non una notizia. Mi dispiace che poi un giornalismo poco serio abbia modificato le cose. Non è stata una cosa detta dal giocatore ma soltanto una mia idea, un mio consiglio ad Ibra. Lui è andato a Parigi perchè costretto dal mercato non per scelta. Un cambio squadra farebbe bene a lui ma anche alla nazionale. Se lui si arrabbierà con me? No, è troppo intelligente e sa bene come girano le notizie. Credo che l’idea gli farebbe piacere”.

 

Il caso Ibrahimovic, tra indiscrezioni e smentite, continua a far parlare di sé. Jennifer Wegerup, la giornalista amica che (suo malgrado) ha aperto la questione, in mattinata è stata intervistata da Teleradiostereo. Ma complice un malinteso, alcuni siti gli hanno attribuito una frase molto grave da lei mai detta. Questa: «In Italia c'è un giornalismo poco serio». Contattata dal "Corriere dello Sport" la Wegerup ha rettificato: «Da alcuni è stato frainteso completamente il concetto, come anche i giornalisti della radio mi hanno poi confermato. Io non ho mai parlato di giornalismo poco serio da parte degli italiani. Io lavoro come corrispondente per un giornale italiano (La Gazzetta dello Sport, l'altro quotidiano che ha pubblicato in prima pagina il 30 dicembre la voglia di Roma di Ibrahimovic, ndr), come avrei potuto parlare male dei giornalisti italiani? Quando parlavo di giornalismo poco serio mi riferivo ad altri media di altri Paesi, che hanno trasformato il mio commento su Zlatan in una notizia, come se io parlassi a nome suo. Né voi, né altri giornali italiani hanno fatto questo perciò posso assicurare che la mia analisi non è stata compresa».

 

Fonte: Teleradio Stereo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom