Breaking News

Juve e Roma travolgenti,Higuain esalta Napoli El Shaarawi torna al gol dopo 600 giorni. Inter, ancora pari

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-11-2014 - Ore 10:43

|
Juve e Roma travolgenti,Higuain esalta Napoli El Shaarawi torna al gol dopo 600 giorni. Inter, ancora pari

Dilaga la Juventus, si riscatta la Roma, si esalta il Napoli. Le tre favorite d'estate si ritrovano ai primi tre posti dopo l'undicesima giornata di serie A. In testa c'è sempre la Juve che travolge 7-0 il povero Parma, ancora ultimo in classifica. Lo spagnolo Llorente apre la goleada al 24' di un primo tempo che si chiude 3-0 con il gol di Lichtsteiner e il secondo di Llorente, ancora su assist dell'esterno svizzero. Nella ripresa si scatena Tevez che prende palla nella propria metà campo, salta tre avversari in velocità e infila il 4-0, tornando al gol dopo sei gare di digiuno tra campionato e coppe. L'argentino firma poi la sua doppietta personale prima che Morata completi la festa bianconera, segnando anch'egli due gol. Dopo il doppio ko contro Napoli e Bayern Monaco, si risveglia la Roma che batte agevolmente il Torino. Torosidis porta subito in vantaggio i giallorossi che raddoppiano alla mezz'ora con un bel tiro da forti area dell'ex Barcellona Keita, al suo primo gol romano. Nella ripresa il serbo Ljajic stoppa e tira da lontano, firmando la bellissima rete del 3-0 finale. Al terzo posto da solo sale il Napoli, guidato da un Higuain che dopo un avvio difficile non smette più di segnare. Il suo sesto gol nelle ultime quattro partite arriva contro la Fiorentina ed è decisivo. Gli azzurri vincono infatti 1-0 a Firenze al termine di una gara dominata per lunghi tratti e volano al terzo posto dopo il terzo successo consecutivo ma soprattutto la terza gara di fila senza prendere gol, un record per la gestione Benitez. Alle spalle del terzetto di testa continua il cammino difficile delle milanesi, ancora fermate sul pari. Il Milan può essere però soddisfatto del 2-2 sul campo di una lanciatissima Sampdoria. Una bella notizia arriva da El Shaarawy che segna il gol del vantaggio rossonero con un bel tiro a giro ed esulta dopo oltre seicento giorni: l'ultimo gol dell'italo-egiziano risaliva infatti al febbraio 2013 e per lui arriva anche il ritorno in nazionale. Okaka pareggia per la Samp allo scadere del primo tempo ed Eder porta i liguri in vantaggio in avvio di ripresa, poi però il francese Menez realizza il 2-2 definitivo su rigore. Stesso risultato per l'Inter, in casa contro il Verona. L'eterno Toni, 37 anni, porta avanti gli ospiti ma l'Inter ribalta il risultato con una doppietta di Icardi. Handanovic para un rigore a Toni, ma il fallo di mani costa l'espulsione a Medel. L'Inter in dieci uomini fa le barricate ma alla fine il Verona trova il 2-2 con Nico Lopez che segna su assist di tacco di Saviola. Per i nerazzurri nelle ultime quattro gare tra campionato ed Europa League sono tre pareggi e una sconfitta e la panchina di Mazzarri torna a rischio. Tra le altre gare della giornata spicca il successo del Chievo che batte 2-1 il Cesena con doppietta di Pellissier, mentre finiscono par le sfide Cagliari-Genoa, Sassuolo-Atalanta e Palermo-Udinese

Fonte: ANSAmed

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom