Breaking News

Juve, la Roma si avvicina: la vittoria torna d'obbligo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-04-2014 - Ore 20:21

|
Juve, la Roma si avvicina: la vittoria torna d'obbligo

Così vicina la Roma non l'aveva più vista da mesi. Volata sempre più in alto dalla sera del trionfo nel confronto diretto, la Juventus se la trova a -5 e qualche brivido adesso lo prova, soprattutto perchè i giallorossi sono più freschi ed hanno un jolly da calare, la sfida diretta all'Olimpico. Se non altro, vincere torna ad essere un obbligo per i campioni d'Italia. Ora l'obiettivo dei 100 punti (anche se ieri Chiellini ha puntualizzato, «Non ci abbiamo mai pensato»), torna in secondo piano. Solo un'illusione ottica il vantaggio ridotto, una delle tante create da anticipi, posticipi e gare da recuperare? Sta ai bianconeri confermarlo e riportarsi ad un ben più rassicurante (per loro) +8, evitando le bucce di banana. La prima potrebbe essere il Livorno che allo 'Juventus Stadium', domani sera nel posticipo delle 19, vorrebbe fare qualche punto 'impossibilè, ora che il Sassuolo si è rimesso in corsa vincendo a Bergamo. «Domani ci tocca: vincere o vincere... Andiamo», sintetizza Fernando Llorente su Twitter. Conte è stretto tra due necessità: schierare la formazione migliore per non correre rischi di alcun tipo e dosare le forze di una squadra inevitabilmente stanca. La Juventus nel suo 'Stadium' non ha mai mollato un punto: in campionato ha vinto 15 partite su 15 e anche domani sera avrà tutto il suo pubblico a sostenerla, ma guai fidarsi degli impegni all'apparenza più facili. Il tecnico bianconero vorrebbe tanto, quindi, potere avere Tevez al 100% della forma. Non sarà così perchè l'argentino - bomber e leader indiscusso - è reduce da un acciacco, l'affaticamento muscolare che l'ha costretto a chiedere il cambio a Lione. Potrebbe giocare un pezzo di partita, non tutti i 90', ma è più facile che si riposi un altro turno, anche se non gli dispiacerebbe essere in campo anche per replicare ad Immobile, che oggi l'ha raggiunto in vetta alla classifica cannonieri. Tevez, però, potrebbe persino saltare anche il ritorno con il Lione. D'altronde nel reparto offensivo i problemi di Conte sono pochi, forse l'unico è l'abbondanza. Per il campionato può addirittura scegliere tra sei giocatori: Vucinic e Giovinco sono pronti, altrettanto Quagliarella. Contro il Livorno non ci sarà neppure Vidal, risolutore di tante partite, indisponibile per squalifica, come già a Lione. Conte dovrà, invece, chiedere gli straordinari al suo trio difensivo, Caceres-Bonucci-Chiellini, ai terzi 90' consecutivi completi. Ma Ogbonna si candida per un posto. Rientra dal primo minuto Lichtsteiner, forse Asamoah andrà in panchina.

Fonte: Ansa

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom