Breaking News

La dura legge del gol

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 10-03-2014 - Ore 10:25

|
La dura legge del gol

"E' la dura legge del gol, fai un gran bel gioco però gli altri segnano e poi vincono". Il succo della sconfitta della Roma a Napoli lo si riscontra molto bene nel testo della canzone di Max Pezzali. Callejon di testa al 38' della ripresa firma la rete che allontana definitivamente la Roma dalla lotta scudetto (-14 dalla Juventus) e rifà sotto il Napoli a -3 punti. Resta però il lato positivo di aver perso soltanto con una rete di svantaggio e, virtù della vittoria per 2-0 della Roma nella gara di andata, a questi 3 punti di vantaggio attuali vanno sempre aggiunti, una gara da recuperare contro un Parma rivelazione della stagione e il fatto che, con un arrivo a punteggio pari, sarebbe la Roma a classificarsi seconda. Se per gioco espresso la squadra di Garcia ha saputo imporsi su un campo difficile come quello del San Paolo, il campanello d'allarme arriva dalla vena prolifica della squadra: nelle ultime sei gare é la quarta volta (contro Lazio, Napoli in coppa, Inter e Napoli in campionato) che la squadra non riesce a segnare un gol. LE FORMAZIONI - La novità dell'ultima ora é l'esclusione di Mattia Destro dal centro dell'attacco giallorosso. In quel ruolo Garcia gli preferisce Gervinho, inserendo Bastos alto a sinistra. Torna Maicon titolare sulla fascia destra. Nainggolan sostituisce lo squalificato De Rossi mediano di centrocampo completando il 4-5-1 con cui si schiera la squadra. IL MATCH - Subito un'occasione clamorosa per la Roma. Al 2' Gervinho, pescato da Strootman in area di rigore, non sfrutta l'occasione a tu per tu con Reina. Risponde al 10' Hamsik dalla distanza: sinitro a lato. Brutta tegola per Garcia quando al 12' é costretto a sostituire Strootman con Taddei. Distorsione al ginocchio sinistro per l'olandese. Cambio di ruoli nel centrocampo giallorosso, Taddei si colloca mediano e Nainggolan prende il ruolo di Strootman. Il Napoli soffre lo schieramento senza un vero punto di riferimento della Roma e si trova spaesato. Al 25' viene giustamente annullato un gol di testa a Benatia. Sono tre i calciatori al di là dei difensori sulla punizione calciata da Florenzi. Sul finale di primo tempo si accende il match. 37' Pjanic serve Gervinho, finta a mettere a sedere il difensore, ma non riesce,per due volte, a battere Reina. Contropiede partenopeo con Mertens lanciato in porta e super intervento di Benatia in scivolata sul talento belga che ci prova di nuovo al 44', ma questa volta é De Sanctis a opporsi sul suo destro effettato. Il secondo tempo si apre con un'altra grande occasione per il Napoli. 7' Pjanic fa partire il contropiede napoletano che porta Callejon solo davanti a De Sanctis; miracolo di piede del portiere romanista. La Roma si ricompone e riprende la gara in mano andando vicina al vantaggio con un tiro da fuori area di Maicon deviato da Inler, miracolo di Reina che preso in controtempo salva. 13' Bastos serve Florenzi in area tiro ribattuto da Fernandes. Benitez non é soddisfatto e sostituisce Hamsik con Insigne. Alla mezz'ora é Florenzi, servito con un cross di esterno di Maicon, a non trovare, di testa, l'impatto giusto per il gol da pochi passi. Sarà l'ultima occasione per il centrocampista romano che lascia spazio a Ljajic. Proprio quando la gara sembra incanalata sul pari e ci si interroga su come mai il Napoli sia così remissivo, arriva il gol di Callejon. Un fulmine a ciel sereno per la Roma, in una gara giocata nettamente meglio degli avversari. Ghoulam é libero di crossare a centro area, Romagnoli si dimentica Callejon che di testa trova l'incrocio dei pali. È il minuto 38 ed é tardi per l'inserimento di Destro per Romagnoli. Il match finisce quando al 45' ancora Maicon non trova la porta a Reina battuto, per questioni di centimetri. Al Napoli i tre punti, ma dai commenti post gara il messaggio dei protagonisti riporta al testo de "La dura legge del goal": "...cosa importa chi vincerà, perché in fondo lo squadrone siamo noi, lo squadrone siamo noi..".

Luca D'Alessandro

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom