Breaking News

L'incognita Tachtsidis

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 12-04-2013 - Ore 12:30

|
L'incognita Tachtsidis

Arrivati ai titoli di coda della stagione, è tempo di bilanci. Quello relativo a Panagiotis Tachtsidis non può essere positivo. 

Arrivato nelle vesti di un giovane centrocampista di buone prospettive, dopo l'annata in b con il Verona, è stato subito buttato nella mischia da Zeman. Titolare vicino a De Rossi nelle prime uscite, è diventato piano piano l'alter ego del centrocampista di Ostia, e per una serie di motivi gli ha rubato il posto nelle gerarchie dell'allenatore boemo. 

Ecco, in quel momento è arrivata la condanna per il greco, l'eterno paragone con uno dei senatori giallorossi. E' evidente che questo aspetto, più di altri, ne ha compromesso il rendimento. Probabilmente se lasciato più tranquillo avrebbe avuto la possibilità di maturare, sia tatticamente che mentalmente. 

C'è però anche il rovescio della medaglia, ossia l'abilità tecnica di un giocatore che ha difficoltà a far girare il pallone, sbagliando spesso anche appoggi facili. Ed ecco la domanda che viene spontanea, chi è il vero Tachtsidis? Quello che faceva ripartire l'azione e si inseriva alla grande in area di rigore a Verona, oppure quello goffo ed incerto visto a Roma?

Probabilmente per dare risposta a questo quesito c'è bisogno di vederlo un'altra annata in giallorosso, magari con un allenatore capace di gestirlo nel modo giusto. Nel modo in cui si gestisce un ragazzo di 22 anni appena affacciatosi nel calcio dei grandi.

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom