Breaking News

Lotito: "La disaffezione verso squadra e tecnico nasce da una campagna mediatica sbagliata"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-12-2015 - Ore 14:37

|
Lotito:

"La festa di stasera deve essere un punto di partenza per iniziare insieme un percorso di crescita". Queste le parole di Claudio Lotito, presidente della Lazio, che ha iniziato così l'intervista a Lazio Style Radio, emittente ufficiale del club biancoceleste. "Solo con un rapporto empatico si raggiungono i traguardi - ha spiegato il patron laziale -. Il presidente deve assumersi le responsabilita' quando le cose vanno male. Vogliamo far si' che questi colori vengano affermati sul campo, in termini di un progetto che possa tradursi in realtà. La squadra ha bisogno della gente, il problema che vedo e' la disaffezione nei confronti della squadra e del tecnico che nasce anche da una campagna mediatica sbagliata, che non corrisponde alla realta'. Cosi' si vanifica tutto, anche gli sforzi dei ragazzi. Noi dobbiamo costruire, non demolire. Oggi la Lazio e' forte, e' competitiva, e sta tracciando un cambiamento, non e' una lazietta. I tifosi devono essere appassionati. Le critiche costruttive devono esserci, sono positive, squadra e societa' ne devono far tesoro ma la demolizione fine a se stessa no. Deprimere i ragazzi puo' diventare un boomerang. La squadra si impegna, si sacrifica, e' umile. Oggi - ha aggiunto Lotito, parlando del match vinto in Coppa Italia contro l'Udinese - ha dimostrato uno spirito di gruppo. A fine gara i giocatori sono andati dal capitano e l'hanno abbracciato. Si sono tutti abbracciati e baciati, si e' rivisto un clima bellissimo, di unita' d'intenti tra squadra e allenatore".

Fonte: Lazio Style Radio

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom