Breaking News

Malagò: "Fondi del calcio vanno parametrati agli altri sport"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 23-10-2014 - Ore 13:22

|
Malagò:

"Renzi sostiene una tesi che peraltro non è sua, ma del Governo, secondo la quale bisogna destinare alle società che hanno l'onere e l'onore di organizzare eventi sportivi fra l'uno e il 3%, per compensare e sostenere gli straordinari delle forze dell'ordine. Se io fossi il presidente di una società, questo non mi farebbe piacere". Lo ha detto a Catania il presidente del Coni, Giovanni Malagò, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano della legge sugli stadi. "Devo dire, con altrettanta franchezza - ha aggiunto Malagò - che però è un problema solo del mondo del calcio, perchè si organizzano spesso nel nostro Paese manifestazioni sportive in cui questo problema non esiste. Dunque, riguarda solo il mondo del calcio". "In realtà è sbagliato formalmente dire che il Coni vuole dare meno soldi al mondo del calcio, è stata approvata una delibera nella quale si doveva rivedere il concetto che il calcio, a differenza di tutte le altre federazioni, partisse non da dei parametri, ma da una percentuale rispetto al finanziamento pubblico". Ha sottolineato il presidente del Coni, Giovanni Malagò. "C'è una giunta che anticipa il consiglio nazionale - ha aggiunto - e poi ci sarà una nuova convocazione della giunta nella quale si porteranno a conoscenza le risultanze del lavoro presentato sulla base di quelle che erano le indicazioni di una commissione che ha cominciato un anno fa a portare nuovi parametri e nuovi criteri di assegnazione. Si è votato quasi all'unanimità una delibera nella quale si riteneva che il calcio dovesse rientrare nelle dinamiche dei parametri delle altre federazioni". "Lunedì ci sarà un incontro con i tecnici - ha concluso Malagò - per scoprire questi numeri e martedì si presenterà in giunta. E probabile che ci sarà, sarei ipocrita che dicessi il contrario, una riduzione da parte del calcio. Per ciò che riguarda la parte numerica in verità non so neanche io di cosa stiamo parlando".

Fonte: ANSA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom