Breaking News

MONTELLA: "Pensiamo al campionato con un occhio alla finale di coppa"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-04-2014 - Ore 16:40

|
MONTELLA:

Il tecnico giagliato parla poi del recupero di Giuseppe Rossi. «È avanti rispetto alla tabella di marcia, ma non credo che siamo vicini al rientro. È bello vederlo così, ma un conto è fare cambio di direzione a comando un conto quando lo devi fare senza segnali. Pizarro? Faccio l'allenatore e devo fare questo: se sta bene gioca. Il resto dipende dalle valutazioni della società, se hanno voglia di ascoltare l'allenatore oppure no». Il rendimento della squadra è stato altalenante per gli infortuni di Rossi e Gomez. «Devo dire la verità, è un pensiero a cui non penso quello di sapere dove saremmo stati senza i loro infortuni. Mi piacerebbe saperlo l'anno prossimo, viverlo l'anno prossimo. Vivono bene insieme, sono calciatori che ti possono indirizzare la partita in un modo o nell'altro. Non mi vorrei rifugiare dietro a loro due, ma sono due giocatori che mancano. Problema del gol? Rispetto al nostro standard assolutamente sì, ideale sarebbe segnare tanto e subire poco. Se non ci riusciamo un problema c'è, siamo riusciti a non prendere gol domenica scorsa e già questa è una notizia. Spesso queste partite vengono risolte da un episodio, non creiamo poche occasioni e nemmeno tante come in passato. Spesso basterebbe una zampata per sbloccare la partita», ammette Montella. L'obbiettivo per i viola resta l'Europa. «Il nostro obiettivo adesso è quello di trovare un pò di brillantezza mentale e tutto questo facendo punti perchè vogliamo andare avanti in campionato, con un occhio ad una partita importante a cui pensiamo tutti. Queste gare mi servono per capire come giocare la finale in base a quello che mi fanno vedere i giocatori fisicamente e mentalmente. Cuadrado sul mercato? Lo faccio crescere solo per la Fiorentina. Per la squadra devo sfruttarlo adesso e pensare che ci sia l'anno prossimo. Frustrazione o logica? Se vuoi vincere una frustrazione, se hai altri obiettivi può essere anche un divertimento. Dipende dagli obiettivi...Premi per i giocatori del Napoli? Sono cose normali, per dare un segnale alla squadra. Per avere il massimo impegno fino alla fine».

Fonte: AdnKronos

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom