Breaking News

Napoli, De Laurentiis: "A gennaio farò due acquisti, ci rinforziamo solo con giocatori di alto livello"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-12-2015 - Ore 19:20

|
Napoli, De Laurentiis:

«Voglio fare due acquisti ed uno anche per giugno, in totale tre acquisti. Noi non vogliamo comprare tanto per comprare, ma vogliamo gestire bene lo spogliatoio e non farlo diventare un branco di leoni che si sfamano tra di loro». Aurelio De Laurentiis annuncia altri colpi di mercato per rafforzare il suo Napoli e puntare in alto sia in campionato sia in Europa. «Noi da 6 anni siamo in Europa, ma io voglio stare nell'Europa che conta un pò di più», dice De Laurentiis, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, alludendo alla Champions League. «È chiaro che ci dobbiamo rinforzare, ma anche gli altri si rinforzeranno, io spero di indovinare i rinforzi giusti. In estate non c'era grande entusiasmo per la mie decisioni ed invece le cose mi stanno dando ragione», aggiunge il presidente del club partenopeo. «Se ho già comprato qualcuno? L'altro giorno mi ero innamorato di un calciatore -rivela-, ma mi hanno detto che a gennaio non lo cederanno. Allora ho detto ai miei collaboratori di prenderlo a giugno. Ed i miei mi hanno risposto: e quell'altro? Ho detto che lo compriamo a gennaio ed uno a giugno. Sono due calciatori straordinari, vedremo se riusciremo ad acquistarli».

«Siamo arrivati ad un livello altissimo -prosegue De Laurentiis- ed anche Giuntoli (il ds del Napoli, ndr) mi ha detto che non è facile comprare giocatori all'altezza della nostra rosa. Noi dobbiamo diventare sempre più forti ed innaffiare questa rosa e tagliare le spine. È chiaro che se mi capitasse l'opportunità di prendere un top player lo farei senza dubbio». Intanto, il patron del Napoli si tiene stretto Higuain: «Con Gonzalo, il papà ed il fratello parliamo in continuazione, c'è grande sintonia con la sua famiglia. Maurizio Sarri (il tecnico degli azzurri, ndr) vive il Napoli ora per ora, lui è sempre concentratissimo e riesce a dare il massimo con i calciatori. È riuscito a creare intorno al Pipita la giusta sintonia e gioco per farlo rendere come sta facendo». «Anche Insigne -fa notare De Laurentiis- è andato ad abbracciare Sarri, sono tutti molto affiatati. Sarri lavora con grande umiltà e questa umiltà e rispetto la pretende anche dai giocatori, è davvero un grande uomo».

Fonte: AdnKronos

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom