Breaking News

Nicchi: "Gli arbitri sono partiti bene, la tendenza è positiva"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-09-2015 - Ore 16:16

|
Nicchi:

«Mi pare che i nostri arbitri siano partiti bene, vedo una tendenza positiva. Speriamo di continuare così e di migliorare sempre». Parola del presidente della Associazione italiana arbitri, Marcello Nicchi, che ai microfoni di Radio Onda Libera giudica l'avvio dei direttori di gara in campionato: «C'è stato un avvio condizionato dalle note vicende con lo slittamento dei calendari e tutto il resto. La tendenza è positiva, ci auguriamo che ci siano sempre meno polemiche. C'è bisogno di serenità». Il gol di Pellè in Italia-Malta? «Ricordo a Perugia quando nel 1997 segnò Rapajc con la mano al Milan e non mi disse la verità. Bisogna sempre vedere la dinamica, a volte non è voluto, ma esultare è sbagliato. L'occhio di falco ci aiuta e permette agli arbitri d'area di potersi dedicare a una maggiore collaborazione su altre situazioni». Nicchi dice la sua sulle spese folli del calciomercato: «siamo fuori dal mondo, noi investiamo sui nostri giovani le poche risorse che abbiamo». E l'Italia del calcio è 16a nel ranking Fifa: gli arbitri italiani sono stabilmente sul podio? «Sì, i dati sono conclamati e quest'anno ancora di più per i grandi riconoscimenti che ci vengono anche sull'organico a livello internazionale e le designazioni. La nostra risposta migliore viene sul campo, a cominciare dall'organizzazione per coprire le 12mila partite a settimana». Il capo degli arbitri valuta infine positivamente la novità in arrivo in Serie B del cartellino verde per i giocatori che si saranno resi protagonisti di gesti di fair play? «È un'idea di Abodi, un'iniziativa nobile che non va a incidere sui fattori tecnici e regolamentari. L'arbitro non andrà certo in campo con tre cartellini, ma questa cosa rappresenta un segnale».

Fonte: ANSA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom