Breaking News

Osvaldo: "Impossibile rimanere a Roma con una frangia di tifosi ostile"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 08-09-2013 - Ore 22:19

|
Osvaldo:

Osvaldo, intervistato durante il ritiro con la Nazionale a Torino, prima del Match contro la Repubblica Ceca di Martedì, l'ex centravanti della Roma, ha chiarito la sua posizione in merito al trasferimento in Premier: «Io esiliato al Southampton? No, è stata una decisione mia, la Roma mi ha fatto capire che dovevo andare via» - "ed adesso siamo tutti contenti" Volevo provare un'esperienza all'estero, era l'opzione migliore per me», ha anche detto Osvaldo spiegando i motivi del suo passaggio al Southampton. «Lì è tutto nuovo, mi devo adattare al calcio inglese e anche segnare, ci vuole un pò di tempo - prosegue l'italo-argentino prosegue il bomber Italo-Argentino: "I tifosi della Roma sono normali, poi ci sono quelli che non la vivono in maniera giusta, e per fortuna sono la minoranza, i primi, mi hanno sempre dimostrato un grande affetto, e poi c'è una parte della tifosoria (come in altre parti d'Italia ) che non vivono il calcio in maniera giusta. Comunque non potevo rimanere con personaggi che mi facevano quelle scritte sotto casa. Non è normale, penso che si faccia poco, tanto che alla fine sembra normale tutto ciò " alla domanda: Rifaresti tutto?: Osvaldo risponde: "Io sinceramente alla gente che mi dimostra rispetto ricambio con il rispetto a quelli che non mi rispettano no, io sono cosi nella vita." Molti tifosi lamentavano il fatto che non avessi partecipato alla premiazione dopo il derby? "Finita la partita ero arrabbiatissimo, sono andato negli spogliatoi volevo spaccare tutto, Non mi sono accorto di nulla di quello che avevo combinato; non partecipare a premiazione è stato un brutto gesto»

...segue

 

 

.....segue

Fonte: Sky

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom