Breaking News

PANCALLI: "Il circolo di De Santis verrà sgomberato entro un mese"

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-05-2014 - Ore 19:40

|
PANCALLI:

Sarà sgomberato entro un mese il circolo Boreale, punto di ritrovo di tifosi di estrema destra dove vive e lavora come custode Daniele De Santis, l’ultrà romanista arrestato con l’accusa di tentato omicidio per la sparatoria prima della finale di coppa Italia. A darne conferma è l’assessore allo Sport della Capitale, Luca Pancalli. “Siamo in attesa dell’avvio delle opere di demolizione e quindi dello sgombero da parte del Municipio – afferma - Si stima che il rientro in possesso dei terreni da parte dei legittimi proprietari possa avvenire entro la prima decade di giugno, fatto salvo l’esito positivo di tutti gli accertamenti burocratici richiesti“. L’area in cui sorge il circolo, 30mila metri quadrati immersi nel verde a due passi dallo stadio Olimpico, è sotto sgombero in seguito ad una sentenza del Consiglio di Stato datata dicembre 2011.

I giudici accolsero il ricorso della società Real Fettuccina, vincitrice del bando per la gestione dei terreni, obbligando il Comune di Roma a pagare una maximulta e a liberare immediatamente l’area, dove oggi sorgono, oltre alla Boreale, anche altri locali, tra cui il Ciak Village e l’Anpet, un’associazione per l’assistenza ai disabili. Dalla data della sentenza, però, controlli tecnici e lungaggini burocratiche hanno di fatto ostacolato l’ordinanza di sgombero, consentendo agli abusivi di continuare ad occupare le strutture di viale di Tor di Quinto 57/B.

Al mio insediamento come assessore allo Sport – sottolinea Pancalli – ho messo in moto immediatamente la procedura per lo sgombero, che ha seguito diverse fasi, dall’individuazione degli occupanti alle riunioni operative con il Gruppo dei vigili urbani del XV Municipio. L’11 marzo c’è stata una riunione operativa in Campidoglio finalizzata allo sgombero e alla demolizione delle opere, concretizzata in una determina del 26 marzo“.

Ora il Dipartimento allo Sport sta effettuando gli ultimi accertamenti per dare il via alle operazioni di sgombero che dovrebbero interessare anche Il Trifoglio, il bar all’interno del circolo sportivo nato molti anni fa e divenuto nel tempo il simbolo del partito di destra Il popolo della vita, in corsa anche alle elezioni regionali del 2010. Fondatore del movimento fu Alfredo Iorio, lo stesso gestore del Trifoglio, esponente prima della destra sociale e poi candidato alle elezioni regionali del 2013 nelle file della Destra.

Fonte: Ansa

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom