Breaking News

Presentazione Juventus Roma

condividi su facebook condividi su twitter Di: Yuri Oggiano 21-01-2016 - Ore 16:20

|
Presentazione Juventus Roma

Poteva essere considerato il duello scudetto da tutti. La partita che avrebbe deciso le sorti del campionato ma non è cosi. Questo Juventus-Roma si presenta come l’opportunità di continuare a volare per i bianconeri che non vogliono fermare la loro marcia e la possibilità di rinascere per i giallorossi che sono chiamati ad un miracolo.

Miracolo perché Spalletti sta tentando di rimettere in piedi un vaso rotto molto costoso e per cercare di ripararlo sta cercando di modificare diversi aspetti.

Il modulo – Contro il Verona si è vista una Roma camaleontica che è passata da una difesa a 4 a una difesa a 3 trovandosi anche meglio. Proprio quest’ultima potrebbe essere riproposta domenica sera magari per mettersi anche a specchio.

Le posizioni dei giocatori a partire da De Rossi e Nainggolan che aumentano il loro raggio d’azione stando più vicino alla porta. I frutti, anche se per poco, si sono visti. Pjanic, che da regista ha smistato molti palloni  e qualcuno anche molto interessante che Dzeko ha sprecato malamente.

Forse si vuole cambiare troppo ma da qualcosa Spalletti deve pur partire per far resuscitare la sua Roma e fargli trovare un’identità di gioco. Si parte da una base solida che è la difesa con Manolas e Rudiger pronti a tornare insieme col tedesco in piena crescita e che da domenica troverà anche la fiducia di Spalletti.

Le fasce, un punto importante per il mister, Florenzi e Digne, se sarà difesa a 3, saranno pronti a farsi la fascia trecente volte avanti e indietro senza sosta aiutati, si spera, anche in fase offensiva, da Salah che fatica a trovare la condizione dopo l’infortunio al derby e da Iago Falque che farà le veci di Gervinho.

L’ivoriano è ancora in dubbio per la partita, sia per voci di mercato che lo vogliono in Cina, sia per una questione fisica visto che non si allena col gruppo da tempo. Allora sarà ancora Dzeko il leader del reparto offensivo, il bosniaco è chiamato a dare una scossa alla sua stagione che al momento risulta tutt’altro che positiva.

Per la Juventus Allegri ha fatto un grandissimo lavoro ma c’è voluto tempo, quel tempo che Spalletti e la Roma non hanno.

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom