Breaking News

Ripartire subito, nonostante le squalifiche e i crack improvvisi

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 11-03-2014 - Ore 11:20

|
Ripartire subito, nonostante le squalifiche e i crack improvvisi

Fuori due. Dopo la squalifica di De Rossi, che ha scontato la prima delle tre giornate decretate dal giudice sportivo, è arrivato il crack del ginocchio di Kevin Strootman. 

Un'assenza che si farà sentire, quella dell'olandese. Con forza fisica, corsa e disciplina tattica è stato uno degli autentici trascinatori della squadra giallorossa, sempre con il coltello tra i denti e con la fame di vittoria. Quella fame che gli uomini di Rudi Garcia non devono perdere mai. 

Si perchè anche se il primo posto è ormai andato c'è da vincere un altro scudetto, quello della qualificazione diretta nella massima competizione europea. Un risultato che avrebbe quasi il valore della vittoria del campionato, considerando la situazione di partenza di una Roma che ad agosto stava ancora rimettendo insieme i cocci. 

Di cocci ne sa qualcosa Daniele De Rossi, uno che a volte in campo sembra voler rompere tutto quello che si trova davanti, per il troppo amore che prova per questa maglia. Nell'ultima occasione è toccata alla faccia di Icardi, che si è preso un bel pugno dal biondo centrocampista di Ostia. Un gesto che costringerà Rudi Garcia a fare di necessità virtù, puntando sulla voglia del "sempreverde" Taddei, ma che deve far rilfettere.

In un momento così importante della stagione perdere un giocatore fondamentale come De Rossi per l'ennesima "bravata" non è una cosa positiva. Aldilà dei giudizi morali sui comportamenti, qui si fa un discorso utilitaristico, che è quello che conta davvero per raggiungere i risultati. Proprio perchè Daniele è una pedina importante per gli equilibri di questa squadra, con la sua capacità di sostenere la difesa nei momenti più complicati e di iniziare la manovra con buona qualità. 

Un bel pugno la squadra di Rudi Garcia lo ha preso anche domenica sera al San Paolo. Giocare benissimo per larghi tratti del match, dominando una squadra forte come il Napoli e poi perdere ha il sapore della beffa. E' mancato solo il gol, la cosa più importante.

 La Roma lo ha già dimostrato, sa ripartire subito. Ora serve una serie di risultati positivi da qui alla fine della stagione, considerando anche che gli impegni non saranno estremamente proibitivi. A questo punto il secondo posto non è un'opzione, ma l'unica cosa che conta. 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom