Breaking News

Roma è tempo di conquista! La vittoria esterna manca da 5 anni

condividi su facebook condividi su twitter Di: Davide Aprilini 20-10-2015 - Ore 09:32

|
Roma è tempo di conquista! La vittoria esterna manca da 5 anni

La sconfitta con il BATE Borisov, obbliga la Roma a non fallire. I tedeschi del Bayer Leverkusen, oltre a godere dei favori di casa, si trovano in una situazione più soft avendo già vinto almeno un incontro (4-1 contro il BATE Borisov). Un'eventuale vittoria della squadra allenata da Schmidt riescherebbe di compromettere il cammino degli uomini di Rudi Garcia già dalla terza giornata del girone di Champions League. Bisogna scongiurare il rischio di andare subito a -5 dal secondo posto e provare in tutti i modi di trasformare lo svantaggio attuale di un -2 in un vantaggio di un punto sulle dirette rivali per la qualificazione: il Bayer appunto e i bielorussi del BATE.

LA VITTORIA IN CHAMPIONS – La vittoria dei giallorossi in Champions League manca da Mercoledì 17 Settembre 2014, in quell'occasione la Roma abbatté, letteralmente, il CSKA Mosca di Leonid Slutsky con un sonoro 5-1. Poi il dramma Bayern (partita giocata il 21 Ottobre di un anno fa), i due pareggi con il Manchester City e il ritorno a Mosca contro il CSKA e la sconfitta casalinga nel ritorno contro i citizen. Se la vittoria manca da più di un anno, per trovare l'ultimo successo outdoor dei giallorossi bisogna andare indietro di ben 5 anni: 2-3 sul campo del Basilea nel 2010.

L'AVVERSARIO – Il Bayer Leverkusen ha superato la fase a gironi della Champions League in tutte e quattro le precedenti esperienze. Quando si parla di fattore campo si capisce subito che non si scherza quando si va a pensare che il club di Schmidt ha vinto 4 delle ultime 5 gare alla BayArena. Una squadra non imbattibile, sulla carta, che però in Europa, nonostante la giovane età della rosa, gode di un'esperienza e di un rispetto ampiamente diffuso.

SCONGIURARE DEBACLE – Quella che è stata descritta da Rudi Garcia come "una settimana eccitante" rischia però di prendere una piega sbagliata sin da subito. Guai cali di tensioni, assenza di cattiveria e tantomeno la testa solo a Firenze. In appena 7 giorni la Roma si gioca buona parte della qualificazione in Champions League e il rilancio in classifica per conquistare la vetta della Serie A nella prossima trasferta a Firenze. Sarà fondamentale ritrovare immediatamente una solidità difensiva, la Roma può contare sui rientri di Castan e Rudiger. La partita con il BATE è stata un duro insegnamento: mai sottovalutare l'avversario, la Champions è un campionato a parte e la Roma, oltre ad evitare una nuova sconfitta, deve ritrovare un sorriso europeo.

Fonte: DAVIDE APRILINI - INSIDEROMA.COM

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom