Breaking News

Roma-Real Madrid? Da Capello a Heinze, tutti gli ex della sfida da Champions

condividi su facebook condividi su twitter Di: Davide Aprilini 17-02-2016 - Ore 19:15

|
Roma-Real Madrid? Da Capello a Heinze, tutti gli ex della sfida da Champions

Roma – Real Madrid. Una notte stellare, da vera Champions. 3 Vittorie per la Roma, 1 pareggio e 4 vittorie: così recita il tabellino dei precedenti. Ma oltre le partite, sono molti anche i protagonisti che hanno difeso la camiseta dei galacticos e quelli che hanno indossato la maglia giallorossa. Ecco di seguito tutti coloro che si possono definire Ex di questa sfida da sogno:

CARLO ANCELOTTI – In un certo senso è un ex anche lui. Giocatore della Roma dal 1979 al 1987, con più di 170 presenze da centrocampista della Roma e il secondo storico scudetto della squadra capitolina è diventato allenatore del Real Madrid dal 2013 al 2015 conquistando la tanto bramata 'decima' che sembrava essere una maledizione per le 'merengues'.

FABIO CAPELLO – Lunga storia quella di Fabio Capello tra le fila della Roma e del Real Madrid. Con i giallorossi l'avventura inizia nel 1967 dove per tre stagioni (fino al 1970) vestì la maglia della Roma ottennedo la vittoria della Coppa Italia nella stagione 1968-1969. Poi l'avventura col Real Madrid nella stagione 1996-1997, annata in cui vinse la sua prima Liga Spagnola. Nella stagione 1999 fino al 2004, Fabio Capello diventò l'allenatore della Roma conquistando il terzo scudetto della storia romanista e una Supercoppa italiana L'avventura madrilena si ripropose nel 2006-2007, stesso esito della prima: vittoria della Liga e congedo per poi approdare alle esperienze da CT della Nazionale.

LUIS ENRIQUE MARTINEZ GARCIA – Noto semplicemente ai tifosi della Roma come Luis Enrique, vestì la maglia del Real Madrid dal 1991 al 1996 ottenendo 157 presenze e quattordici gol, vincendo il campionato spagnolo con i blancos nel 1994-1995, una Coppa di Spagna nel 1992-1993, una Supercoppa di Spagna nel 1993. E' nella carriera da allenatore che l'asturiano approda nella Capitale per curare gli interessi della prima Roma americana, stagione 2011/2012. Scelto da Baldini e Sabatini. Purtroppo ottenne solo una brutta stagione, chiudendo al 7° posto e uscendo dall'Europa League contro lo Slovan Bratislava.

FRANCO BALDINI – Una nota di merito la merita anche colui che divenne popolare a Roma con l'era Franco Sensi. Diventa Direttore Sportivo e grazie anche ai pesanti investimenti della dirigenza portò nella capitale giocatori come Batistuta, Emerson e Walter Samuel, con cui la Roma ottenne lo storico scudetto del 2001. Tra le altre operazioni si ricordano gli acquisti di Chivu, Mancini e Mexes. Baldini seguì nel 2006 Fabio Capello al Real Madrid, con la Carica di Segretario del club. Dove vince la Liga e acquista Fernando Gago e Gonzalo Higuain.

IVAN HELGUERA BUJIA – Difensore classe 1975 ebbe una fugace e misteriosa apparizione nella Roma nella stagione 1997-1998. Con la Roma solcò il terreno da gioco solo per 9 volte venendo poi ceduto all'Espanyol nella stagione successiva per poi diventare clamorosamente una leggenda del Real Madrid dal 1999 al 2007 con cui ha vinto 3 campionati spagnoli, 2 Supercoppa spagnola, 2 Champions League, una Supercoppa Uefa e una Coppa Intercontinentale.

CHRISTIAN PANUCCI – Storico e possente difensore italiano, Panucci veste la maglia del Real Madrid nella stagione 1997-98 e 1998-99. Con i galacticos vince la Liga e una Supercoppa di Spagna nel 1996-97, ma soprattutto la Champions League del 1997-1998, con conseguente vittoria della Coppa Intercontinentale (curiosità, fu compagno di squadra di Ivan Helguera). Vestirà poi da giocatore la maglia della Roma dal 2001 al 2009 diventando uno dei giocatori più amati della Roma, con cui vinse due Coppa Italia nel 2006-2007 e nel 2007-2008 e una Supercoppa Italiana nel 2007.

WALTER ADRIAN SAMUEL – Acquistato da Franco Baldini e vince lo Scudetto con la maglia della Roma. Giocò nei giallorossi dal 2000 al 2004, con 122 presenze e 9 gol conquistò il soprannome The Wall per la sua rocciosità difensiva e l'estrema difficoltà per qualsiasi attaccante di superarlo. Venne ceduto proprio nell'estate del 2004 al Real Madrid per circa 25 milioni di euro, dove disputò una sola stagione per poi tornare in Italia con la maglia dell'Inter.

ANTONIO CASSANO – Fresco di dichiarazioni sulla sua 'sessodipendenza' in epoca spagnola. Antonio Cassno è un altro elemento che passò direttamente dalla Roma al Real Madrid. Dopo 5 stagioni con la maglia della Roma e il soprannome di 'FantAntonio', il divorzio divenne inevitabile per questioni contrattuali e passò per soli 5 milioni di euro al Real Madrid. Dove però gli fu accostato l'epiteto di Gordo o Gordito "Grasso". Giocò pochissimo e fu subito venduto alla Sampdoria dopo una stagione.

EMERSON FERREIRA DA ROSA – Il brasiliano fu acquistato dalla Roma nel 2000, da Franco Baldini, vinse lo Scudetto con la Roma e la Supercoppa del 2001 per poi passare alla Juventus, seguendo Fabio Capello nel 2004. Nel 2006 il brasiliano passò al Real Madrid dove disputò una sola stagione per poi tornare in Italia per vestire la maglia del Milan. Con il Real Madrid vinse la Liga del 2006-2007.

CICINHO, CICERO JOAO DE CEZARE – Dal 2005 al 2007 alla corte del Real Madrid, il piccolo esterno brasiliano, subì un grave infortunio al legamento crociato e fu poi acquistato dalla Roma dal 2007 al 2010. Il costo del cartellino fu di 9 milioni di euro, vince la Coppa Italia del 2008. Il brasiliano si infortuna nuovamente nel 2009, sempre al legamento. Ma nel 2010 trova poco spazio nella Roma, passando poi in prestito al San Paolo. Ha il demerito di aver disputato la partita dell'eliminazione dello Slovan Bratislava persa per 1-0.

JULIO CESAR CLEMENT PEREIRA BAPTISTA – Il brasiliano, noto come Julio Baptista o soprannominato la Bestia per il suo possente fisico, fu acquistato dal Real Madrid nel 2005 dopo due grandi stagioni con la maglia del Sevilla. Però con i blancos non si ripete, nonostante la vittoria della Liga nel 2007-2008, e dopo un prestito all'Arsenal dove ottiene poco, passerà alla Roma restandoci dal 2008 al 2011. Il costo dell'operazione fu di 9 milioni di euro, percependo circa 4,5 milioni di euro lordi per 4 anni. Non lasciò particolarmente il segno sul campo. Il 20 Agosto però, si offrì per portare in spalla il feretro del defunto presidente Franco Senso nel giorno dei suoi funerali, con lui Doni, Panucci, Okaka, Totti e Spalletti.

FERNANDO RUBEN GAGO – Acquistato da Franco Baldini per il Real Madrid dal 2007 al 2011, l'argentino non lasciò un buon ricordo nel Real Madrid. Con i blancos vince il Campionato Spagnolo per due volte, una Supercoppa e una Coppa di Spagna. Passò alla Roma nella gestione di Luis Enrique, dove venne impiegato ben 30 volte senza però impressionare e lasciando la capitale dopo una deludente stagione chiusa al 7° posto.

GABRIEL IVAN HEINZE – Veste molte maglie blasonate nella carriera tra cui Paris Saint Germain, Manchester United e Real Madrid. Con i blancos disputa 2 stagioni, dopo esser stato acquistato per 12 milioni di euro. Conquista nel 2007-2008 la Liga e la Supercoppa di Spagna. Dopo un'esperienza al Marsiglia, in scadenza di contratto fu comprato dalla Roma. Dove disputò, insieme a Gago e alla corte di Luis Enrique, la sfortunata stagione del 2011-2012 con l'eliminazione per mano dello Slovan Bratislava ai preliminari e il 7° posto finale in classifica.

Tra loro sarebbe potuto esserci anche qualcuno in più. Su tutti Francesco Totti, il Capitano della Roma è stato a lungo corteggiato dal Real Madrid ma non alla fine la trattativa non ebbe seguito. Lo stesso Florentino Perez ha ricordato in una recente intervista che: "Non esser riuscito a portare Totti al Real Madrid è un motivo di grande rammarico". Ma il Capitano alla fine è rimasto a Roma ed ha espugnato il Bernabeu proprio con l'unica maglia che abbia mai indossato.

 

 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom