Breaking News

Sabatini: “Ho sempre in testa Nainggolan. Per i top player è ancora presto”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 15-07-2017 - Ore 09:17

|
Sabatini: “Ho sempre in testa Nainggolan. Per i top player è ancora presto”

Walter Sabatini, ex direttore sportivo della Roma e attuale coordinatore tecnico di Suning Sports, ha tenuto, nella giornata di ieri, la conferenza stampa dal ritiro dell’Inter di Riscone di Brunico, nella quale ha parlato anche di  Spalletti e degli obiettivi di mercato dei nerazzurri, tra cui c’è Radja Nainggolan. Questo un estratto delle sue dichiarazioni riportate da La Gazzetta dello Sport 

Quanti big servono a questa squadra?
Abbiamo preso un ottimo difensore giovane, Skriniar, e un grande catalizzatore di gioco, Borja Valero. Poi puntiamo a uomini di grande profilo. Faccio l’esempio di Dalbert, che reputo fortissimo. Siamo venuti incontro al Nizza che vorrebbe tenerlo per i preliminari di Champions. Dietro a certe operazioni che si chiudono in mezza giornata c’è qualcosa che non funziona, bisogna diffidarne. Poi a volte Spalletti ne “resuscita” alcuni, vedi Emerson Palmieri che a Roma all’inizio veniva sbeffeggiato.

Come è nata la scelta di Spalletti?
Ausilio lo aveva individuato tra i profili quando io ero ancora disoccupato. Spalletti sa allenare ed è un grande uomo. E’ un dirimpettaio della follia, come lo avevo definito un tempo. Arriva dove vuole senza l’aiuto di nessuno. E’ molto generoso e coraggioso. E’ inevitabile che sia l’allenatore dell’Inter, perché l’Inter ha bisogno di un grande come lui.

Nainggolan è un profilo che vi piace?
Ce l’ho sempre in testa e lo prenderemmo subito, ma visto il legame con la Roma la ritengo una soluzione quasi impossibile. Lo proteggeranno.

Fonte: gazzetta dello sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom