Breaking News

Sampdoria - Inter, la sfida del gossip. Le dichiarazioni di Mazzarri, Sakic ed Eder

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-04-2014 - Ore 18:25

|
Sampdoria - Inter, la sfida del gossip. Le dichiarazioni di Mazzarri, Sakic ed Eder

Più che per la gara in sè stessa, Sampdoria - Inter è stata sulla bocca di tutti per il confrontro tra i due ex amici e compagni di squadra Mauro Icardi e Maxi Lopez. I due, infatti, sono finiti al centro dell'attenzione dei media per via di Wanda Nara,ex moglie del blucerchiato e attuale compagna del centravanti nerazzurro.

Che il clima fosse rovente, oggi, a Marassi, lo si è capito fin da subito, quando Maxi Lopez ha rifutato la stretta di mano da parte di Icardi. Poi, quest'ultimo, ha siglato due reti (sbeffeggiando anche un po' il pubblico blucerchiato) mentre il povero Maxi Lopez ha fallito un rigore sul risultato di 0-1 per l'Inter (se realizzato, avrebbe pareggiato proprio il gol del suo rivale in amore).

«Penso che Icardi ha perso, non si può festeggiare un gol così, il gesto che ha fatto dopo il gol parla da solo». Ai microfoni di Stadio Sprint su Rai 2, Nenad Sakic, il sostituto del tecnico della Sampdoria, Mihajlovic, oggi squalificato, attacca il giocatore dell'Inter autore di una doppietta per il suo gesto dopo il primo gol a Marassi. L'argentino ha risposto ai cori rivoltigli dai suoi ex tifosi mettendosi le mani sulle orecchie come a dire 'voi alzate la voce e io segno'. Sakic ha rincarato la dose parlando di Mauro Icardi anche dai microfoni di Mediaset Premium. «Oggi Icardi ha perso - ha detto Sakic -: questo gesto nei confronti dei suoi ex tifosi, e contro la sua ex società che lo ha fatto crescere, dimostra la persona che è. Il suo non è il modo di comportarsi».

E' dello stesso parere anche Walter Mazzarri, il tecnico dell'Inter: «Icardi non doveva portare la mano all'orecchio, ma per il resto non so neanche cosa ha fatto. Nonostante l'ambiente che si è creato contro di lui, è un giocatore di grande personalità, se riusciremo a togliergli qualcosa di superfluo. Non ci scordiamo che è giovane e che ha questa esuberanza che lo porta a essere cinico e freddo. Se riusciremo a togliere alcune cose superflue sta comunque diventando un grande giocatore, ce l'ha nel DNA. È un centravanti con caratteristiche da centravanti vero e deve pensare solo a giocare», ha aggiunto Mazzarri, che è poi entrato nel vivo del gossip: «A Icardi avevo detto di pensare a giocare, credo ai professionisti, sia lui che l'altro - ha detto riferendosi anche a Maxi Lopez - I fatti personali, quando si entra nel rettangolo di gioco, vanno lasciati perdere, ognuno deve pensare a giocare bene per la propria squadra, sono dei professionisti e non devono scordarselo. Tutto quello che fanno è sotto gli occhi di tutti quindi hanno una responsabilità e devono stare tranquilli».

L'attaccante brasiliano della Sampdoria, Eder, ha invece ammesso d'aver ceduto il rigore al compagno di squadra Maxi Lopez che, se avesse segnato, avrebbe pareggiato il gol segnato poco prima dal rivale in amore Mauro Icardi. «Ho lasciato il rigore a lui, io sono il rigorista, ma lui mi ha chiesto di tirare. La sfida del gossip? Sono cose tra Maxi e Icardi, ma - aggiunge Eder ai microfoni di Stadio Sprint su Rai Due - mi dispiace che Lopez abbia sbagliato il rigore».

Fonte: Ansa

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom