Breaking News

Skorupski studia per diventare grande

condividi su facebook condividi su twitter Di: Federico Paolini 19-05-2014 - Ore 11:00

|
Skorupski studia per diventare grande

A Genova è andata in scena la sfilata della Roma che verrà. Ieri, tra panchinari e titolari, si sono visti per la prima volta diversi ragazzi della Primavera di Alberto De Rossi, tra cui Ricci e Mazzitelli, protagonisti in campo. Ed in campo, per la seconda presenza consecutiva, c'era anche il giovane portiere Lukasz Skorupski

Arrivato la scorsa estate dalla Polonia, si è messo in mostra durante il primo ritiro giallorosso di mister Garcia. Il tecnico francese ha capito subito di trovarsi di fronte ad un talento, uno che può chiudere la porta della Roma per parecchi anni, considerando che è un classe '91. 

Il polacco, nonostante la giovane età, ha già sulle spalle 56 presenze nel massimo campionato del suo paese, con la maglia del Gornik Zabrze. In patria ha dimostrato di essere un estremo difensore agile e reattivo, nonostante la stazza imponente. Qualità confermate nelle tre apparizioni di questa stagione, nell'1-0 di Coppa Italia contro la Samp (dove ha mantenuto la porta inviolata), e nelle ultime due uscite stagionali contro Juventus e Genoa, dove non ha avuto colpe nei due gol subiti. 

In particolare contro i Campioni d'Italia ha fatto un paio di parate niente male, sopratutto quando è andato a togliere dal palo alla sua destra un tiro ravviciniato di Llorente. Ieri si è fatto notare con due interventi importanti ed è stato uno dei pochi a prendere la sufficienza. 

La vicinanza di due portieri esperti gli sta facendo bene, come ha detto lui stesso:  "De Sanctis e Lobont sono importanti per me come il mio allenatore: stiamo sempre insieme, siamo amici". Parole dolci come il miele, da parte di chi sa che può imparare tanto per diventare grande.

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom