Breaking News

Spalletti: "La prima sconfitta si porta a casa ma resta la prestazione" (AUDIO)

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-09-2016 - Ore 23:55

|
Spalletti:

Luciano Spalletti è stato intervistato da Premium Sport al termine di Fiorentina-Roma. Queste le sue dichiarazioni:

"Stasera abbiamo fatto una buona partita, giocata da due squadre buone, però poi quando abbiamo preso la partita in mano, ci sono capitate 3-4 situazioni importanti che dovevamo sfruttare, nella ripresa abbiamo abbassato un po' il ritmo e perso troppo palle facili. Siamo stati poco pungenti, ci siamo un po' allungati e non siamo stati continui, ma nonostante tutto è stata una buona prestazione. Primo ko? Si porta a casa ma rimane la prestazione che stasera è stata fatta, i professionisti della Roma hanno fatto il loro lavoro. Delle volte nel calcio si può perdere, la Fiorentina ha ottimi calciatori, può succedere di tutto. Rigore? L'ho visto bene dal campo.. lui ha l'anticipo sulla traiettoria di palla, l'altra volta era una pedata sullo stinco come si dice dalle mie parti, oggi era una tranvata. I ragazzi ne hanno parlato dentro lo spogliatoio, ormai siamo tutti dentro una volontà di fare le cose regolari, di essere obiettivi, i giocatori già sanno del fuorigioco, Szczesny ce lo ha spiegato che ha dovuto fare un balzo per vedere la palla nel gol di Badelj. Si vede anche senza lente d'ingrandimento (ride, ndr). Rizzoli? Mi sembra che mi abbia detto che l'aveva visto ma poi ci ha detto che era troppo lontano dalla porta e non valeva, ma in realtà era vicinissimo... Noi però dobbiamo badare a quello che dipende da noi, la sconfitta brucia perché la squadra ha giocato per meritarsi il risultato, forse usciva un pareggio non lo so. Gli episodi ci penalizzano al di là della realtà di ciò che è successo. Dzeko? Secondo me ora Edin sta facendo molto bene, è un giocatore completo, se giochi con il falso nueve devi giocare sempre allo stesso modo, mentre Edin è fisico e tecnico e quindi ci completa. Ci sarà poi modo di accontentare questo tifoso (che dai social ha chiesto di tornare a giocare con il falso nueve, ndr). Io prendo i giocatori non per il loro score personale, ma perché ci credo, noi riusciremo a migliorare lo score di Dzeko".

Le parole del mister giallorosso a Sky Sport:

Szczesny ha detto che non ha visto il pallone sul gol di Badelj
"Lui ha detto che si è dovuto spostare perchè non vedeva la palla però è andata così".

La vedo sereno..
"La squadra ha fatto una buona partita, siamo stati bene in campo, c'è solo da completare la cattiveria di andarsi a prendere la partita perchè avevamo mostrato supremazia nel primo tempo creando occasioni importanti e anche episodi sui quali siamo stati poco lucidi e abiamo fatto scelte poco corrette. Quando poi non sei così deciso e determinata a far gol puoi anche perdere, anche il palo di Radja è stato sfortunato. Nel secondo tempo abbiamo perso qualche palla di troppo e siamo andati troppo da Szczesny invece di fraseggiare a centrocampo e loro così salivano fino a metà campo".

Cosa e dove deve migliorare la Roma?
"Noi abbiamo da fare grandi miglioramenti per esempio uno come Salah mi aspetto che salti l'uomo due volte e poi quando entra la palla in area di rigore si deve fare più male perchè poi oggi la palla ce l'abbiamo portata".

Dzeko manca di cattiveria, è carattere?
"Gli manca un po' quella ferocia in alcuni momenti, una ferocia fisica, se lui ci va un po' arrabbiato nelle situazioni riuscirà poi a fare più gol perchè a volte abbassa il livello di ferocia per la fisicità che ha. Lui ha anche grande tecnica, ci puoi palleggiare, ci puoi fare la superiorità, è difficile trovare uno così poi però a volte abbassa il livello nei contatti fisici".

Vede l'immagine del rigore su Dzeko..
"Qui è rigore, questa volta è tranvata".

Perchè Iturbe per Nainggolan?
"Mancavano pochi minuti e volevo mandare Fazio in avanti per conquistare qualche mischia e con Iturbe bravo a calciare da fuori perchè poi nel finale era difficile arrivare in porta col fraseggio. Anche l'episodio finale di El Shaarawy è nato da una spizzata..".

Che settimana prevedi a Roma? Ti eri incavolato già ieri in conferenza..
"Ormai sono 22-23 anni che faccio l'allenatore percui diventa facile tutto. Mi dispiace perchè noi abbiamo una buona squadra, abbiamo delle potenzialità che sono anche superiori a quelle di stasera, il vuoto che abbiamo lo dobbiamo riempire perchè abbiamo le qualità".

Vi manca il centravanti, mettici Totti..
"Però poi ci manca la fisicità, qualche palla buttata nell'area di rigore che viene risolta con un colpo di testa, così ci sono troppe più soluzioni e io sono convinto che se riesco a continuare a lavorare su questa direzione Edin ci farà vedere grandi cose".

Luciano Spalletti è intervenuto anche ai microfoni di Rai Sport. Queste le sue parole:

Rammarico importante stasera?
"C'è il rammarico, lasciare dei punti in una partita così è pesante, ci dispiace. Comunque è stata una buona prestazione, che mi soddisfa. E' questa la strada giusta".

Dobbiamo prenderla in parola sulle dichiarazioni della vigilia su Totti?
"Quando mi si dà addosso accusandomi che sono quello che lo vuole fare smettere, rispondo provocando così. L'evidenza non dice ciò che alcuni tiratori scelti vogliono dare come indicazione".

Qual è stato il problema di stasera?
"Che gli altri hanno fatto gol e gli altri no, avere la formazione migliore che abbia mai allenato non vuol dire vincerle tutte".

Difesa ok stasera, ma è mancato l'attacco
"E' vero, abbiamo fatto una buona partita, specie nel primo tempo, poi nel secondo abbiamo fatto fatica a stare nella loro metà campo perché abbiamo perso troppe palle facile e non abbiamo mantenuto le corrette misure tra i reparti. Ma ci abbiamo provato sempre, specie nel finale con il palo di Radja. Si poteva vincere e poteva anche finire pari, chiaro che quell'episodio ha condizionato la partita".

Qualche interprete sottotono, come El Shaarawy e Perotti?
"Se ne riparlerà di questa statistica, io voglio usare Dzeko davanti. El Shaarawy è un buon giocatore, ha bisogno di entusiasmo per tirare fuori le sue qualità. La Roma stasera ha fatto bene, non c'è da imputargli nulla".

Ritmo meno veloce sugli esterni?
"Sì, quello è mancato, dobbiamo fare di più negli uno contro uno, specie con i giocatori che abbiamo. Nel secondo tempo abbiamo perso delle palle di troppo e ci siamo allungati, comunque sono stati fatti passi avanti importante. Dico anche che comunque la Fiorentina ha fatto una buona partita, noi si deve sempre migliorare".

Queste, invece, le dichiarazioni del tecnico giallorosso intervenuto in conferenza stampa:

"Noi oggi siamo sicuramente dispiaciuti perchè erano punti importanti su un campo importante. Ma la prestazione è superiroe al verdetto della aprtita. Quando non fai delle buone gare e non riesci ad essere continuo, come in precedenza, questo è un segnale che siamo nella direzione giusta. Poi se l'episodio ti gira a sfavore devi sopportare e andare avanti. Saper controllare il momento che ti dice storto. Si sta creando un'immagine negativa Dzeko? Penso di no perchè è evidente la cultura del calciatore. Se si va a scavare nel passato, si vede che è un giocatore fisico che tenta sempre di rimanere in piedi. E anche nelle ultime partite dove non gli è stato dato il rigore . Non penso che un direttore di gara vada a v alutare se il rigore di prima poteva rimanere in piedi. Lui deve valuare l'episodio punto e basta. E l'episodio è lì ed è evidente. Chi mi è piaciuto della Fiorentina? A me piacciono più quelli della Roma. La Fiorentina è stata dentro la partita, ha sempre avuto lo stesso modo di ragionare. Ha sempre provato a fare le cose anche quando è stata presa da un gioco di squadra che gli era montata sulla emtà campo ma hanno continuato ad avere ordine. Magari noi non ci meritavamo la sconfitta ma la Fiorentina non ha rubato la partita. C'è da complimentarsi. Rimpianto per Borja Valero? No. Borja è un giocatore della FIorentina. Si sa l'amore che ha per la Fiorentina, se a quest'età qui si parla di questo vuol dire che qualche discorso era stato fatto. E' un costo, è un giocatore difficile da portare via. C'è tanta gente intorno. Può darsi che siano stati fatti dei discorsi. E la Roma, con Sabatini, ha fatto qualche discorso. Io non ho chiamato il calciatore. Mi piacerebbe essere suo amico ed avere il numero ma non l'ho chiamato. Si cura portando a casa la sconfitta. Già contro una squadra organizzata fai fatica a fare le tue cose. Noi due tre episodi ce l'eravamo meritati, poi la Fiorentina ha tirato fuori l'impennata e ci penalizza però diventa facile sapere evidenziare nelle analisi le situazioni dubbie. Io mi devo basare sul gioco però".

Spalletti ha parlato anche a Roma Tv:

"Oggi c'è poco da fare, siamo stati dentro la gara, i ragazzi sono stati continui, soprattutto nel primo tempo. Non siamo riusciti a dargli il morso finale ma li avevamo presi per la gola e poi però da ultimo ci sono andati male due episodi. E gli episodi fanno il risultato. Episodi arbitrali? Devo badare al mio lavoro. Gli episodi sono evidenti e non meritano commento. La risposta la danno da sola. Mancanza di cattiveria? Siamo una squadra un pò così, caratterialemente siamo così. Possiamo aumentare l'entusiasmo del collettivo per poter dare qualcosa di più. Se c'è distacco dall'entusiasmo di squadra, non hai la cattiveria nell'episodio per portare a casa la partita. Cosa ho detto ai ragazzi? Domani c'è tutto il tempo per fare un'analisi corretta".

Fonte: Premium Sport-Sky Sport-Rai Sport-Roma Tv

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom