Breaking News

Taddei, l'eroe dei due Mondi con la Roma nel cuore

condividi su facebook condividi su twitter Di: Eduardo Barone 25-07-2014 - Ore 22:15

|
Taddei, l'eroe dei due Mondi con la Roma nel cuore

La storia d'amore tra Rodrigo Taddei e la Roma è una di quelle classiche storie d'amore vissute con passione ma che prima o poi, inevitabilmente, finiscono. Circa nove anni fa un giovane si invaghì di una donna. Un lungo rapporto cresciuto con il passare degli anni, cementatosi con la quotidianità. Quel giovane era Taddei e la sua dama la Roma.

Laddove serviva si è sempre sacrificato, ricoprendo più ruoli. Da esterno nel 4-2-3-1 di Spalletti, interno di centrocampo con Ranieri, terzino con Luis Enrique, fino a regista con Garcia. Tutto questa senza mai protestare, senza mai un capello fuori posto, mai un comportamento non consono. Ha regalato emozioni con gol pesanti (anche al derby) e giocate d'autore, conquistando il rispetto dei compagni, la stima degli allenatori e i cori caldi dei tifosi. 

Poi, quando quest'estate gli è stato comunicato che il suo contratto non sarebbe stato rinnovato, non ha attaccato la società; sì, è rimasto molto dispiaciuto, ma ha compreso la scelta, rimanendo sempre legato alla squadra con cui è maturato.

Ora, a 34 anni, il buon vecchio brasiliano si appresta ad avventurarsi in una nuova sfida. Ha accettato le allettanti offerte di grandi piazze come Valencia e Fiorentina? Niente affatto, ha scelto il Perugia. Sì, una squadra di Serie B, rinunciando a più soldi e maggiore visibilità. Un altro mondo rispetto la Roma e la A.  

Una scelta per dimenticare, ma non del tutto, la lunga storia giallorossa. Ha anche detto, dopo essere diventato ufficialmente un giocatore del Perugia: "Così avrò anche l'opportunità di far crescere i giovani della Roma". Il riferimento è ai giallorossi in prestito al Perugia. Se non è amore questo. 

Hai apprezzato questo articolo?
Puoi sostenere Insideroma aderendo al progetto di crowdfunding!

Partecipa!

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

Manila 26/07/2014 - Ore 07:09

È molto commovente

chiudi popup Damicom